Summer Concert propone chitarra e musica medievale. Gli appuntamenti del 20 e 22 agosto, Caiazzo, S. Angelo in Formis, per le sezioni “Focus/Chitarra” e “Il Suono & il Sacro”

Torna la musica colta di Summer Concert dopo la pausa ferragostana con due appuntamenti da non perdere: il 20 agosto a Caiazzo sarà di scena il maestro Carlo Curatolo con la sua chitarra, mentre il 22 agosto S. Angelo in Formis il maestro Lanfranco Menga dirigerà l’Ensemble Oktoechos che si esibirà in due concerti, tra musica sacra e musica medievale. Il 22 agosto torna anche il Festival Organistico a Pietramelara con l’esibizione di Vincenzo Florio all’organo.

Venerdì 20 agosto presso Palazzo Mazziotti Caiazzo, per la Sezione Focus/Chitarra di Summer Concert, Carlo Curatolo eseguirà alla chitarra brani di Francisco Tárrega, Manuel María Ponce, Isaac Albeniz e Augustin Barrios Mangorè. Il concerto è in programma alle ore 19.30 e sarà replicato alle 21.00.

 

Carlo Curatolo si è diplomato col massimo dei voti presso l’Istituto Superiore di Studi Musicali Giovanni Paisiello di Taranto e il Conservatorio di Parma. Si è perfezionato presso la Segovia Guitar Academy di Pordenone, presso l’Accademia Chigiana di Siena. Parallelamente agli studi musicali ha conseguito la Laurea Magistrale in Fisica della Materia presso l’Università La Sapienza di Roma. Premiato in concorsi a Londra, Bratislava, Tallinn, Gorizia, Parma, Camogli, Gargnano, Enschede, ha ottenuto il primo premio al Concurso de Guitarra de Sevilla in Spagna, al Concorso Internazionale di Mottola in Italia, al Concurso Internacional de Guitarra de Viseu in Portogallo e al Premio Nazionale delle Arti del Miur.

 

Il Palazzo Mazziotti a Caiazzo è sito in via Umberto I: edificato nel XV secolo dal vescovo Giuliano Mirto Frangipane, divenne in seguito proprietà dei Mazziotti. Nell’androne del Palazzo è murata una lapide in cui viene ricordata la nomina del Vescovo Giuliano Mirto Frangipane, Cappellano Maggiore e Consigliere Reale, nonché Governatore dei Regi Studi di Napoli. Nel corso dei lavori di restauro, terminati nel 1999, sono emerse testimonianze architettoniche ed archeologiche appartenenti a periodi sannita, romano, medioevale, rinascimentale e barocco. Nel cortile di Palazzo Mazziotti è stato recuperato il piedistallo di una statua. L’epigrafe che vi è scolpita ricorda il monumento eretto a Quinto Gavio Fulvio Proculo, patrono di Caiazzo.

L’insieme di questi elementi, riscoperti e recuperati, sono oggi proposti “nell’insula di Palazzo Mazziotti” nel loro valore storico-culturale. L’immobile confluì nelle Opere Pie Riunite, da cui l’amministrazione comunale lo ha acquistato per destinarlo, insieme ad altri edifici contigui, a centro polifunzionale per le attività culturali ed espositive della Città.

 

Domenica 22 agosto, nella Basilica Benedettina di S. Angelo in Formis è invece in programma il doppio concerto dell’Ensemble Oktoechos (voci di Nadia Caristi, Eugenia Corrieri, Lisa Friziero e Marija Jovanovic) diretto da Lanfranco Menga inserito nella sezione “Il Suono & il Sacro”.

Alle ore 19.00 si terrà “Missa Medievalis”, canti gregoriani e polifonie medievaliin concomitanza con la liturgia vespertina celebrata da don Francesco Duonnolo.  Alle ore 20.30, invece, spazio alla musica medievale con “Musica al tempo di Dante”, in cui saranno eseguiti brani di Gratiosus de PaduaAndrea da Firenze, Francesco LandiniArnaut Daniel, Gherardello da Firenze e Lorenzo Masi.

L’Ensemble Oktoechos è uno dei migliori ensemble italiani specializzati nel repertorio vocale medievale ed ha tenuto concerti per importanti istituzioni culturali. Ha effettuato registrazioni per Rai2 e Rai3. Tra le tante produzioni realizzate, particolare interesse hanno suscitato “Abelardo ed Eloisa” con Ugo Pagliai e Paola Gassman, “La Storia di Sant’Orsola” con Milena Vukotic, “Hildegard von Bingen” con Claudia Koll, “Dramma liturgico Visitatio Sepulchri”, il “Concerto per le Sacre Ceneri” e i due drammi sacri “In die Annunciationis” e “In die Purificationis”.

Fondatore e direttore dell’Ensemble Oktoechos è Lanfranco Menga, diplomato in Canto Gregoriano, Musicologia e Composizione presso il Pontificio Istituto di Musica Sacra di Roma, si è poi perfezionato presso il Conservatorio Rimskij- Korsakov di San Pietroburgo, e specializzato in musica medievale a Monaco di Baviera. Ha tenuto concerti in Russia, Danimarca, Francia e Spagna, fa parte del gruppo di studio Cantus Planus della International Musicological Society. Ha insegnato nei Conservatori S. Cecilia di Roma e Benedetto Marcello di Venezia

 

Dedicata a San Michele Arcangelo, la Basilica Benedettina di S. Angelo in Formis sorge lungo il declivio occidentale del monte Tifata. Fu edificata nel X secolo sui ruderi del tempio dedicato a Diana Tifatina, di cui ripercorre il perimetro con l’aggiunta delle absidi al termine delle navate. Di quest’ultimo sono stati reimpiegati, nella ricostruzione della basilica del 1072 voluta dall’abate Desiderio di Montecassino (il futuro papa Vittore III), capitelli corinzi, colonne e la pavimentazione. La facciata è preceduta da un ampio porticato a cinque arcate ogivali di cui la centrale, più ampia, è realizzata con materiali marmorei di reimpiego. Il campanile ha un basamento in blocchi di pietra calcarea e bifore al secondo livello. La chiesa è a pianta basilicale, senza transetto, con tre navate absidate. Anche le colonne che dividono le navate sono di reimpiego. Le pareti risultano completamente affrescate con episodi dall’Antico e Nuovo Testamento attribuibili al periodo di ricostruzione della chiesa voluta dall’abate Desiderio, come testimoniano il suo ritratto nell’abside con il nimbo quadrato (utilizzato per distinguere i personaggi viventi) mentre offre a Cristo il modello della chiesa nonché l’epigrafe sul portale d’ingresso.

 

La rassegna Summer Concert – Itinerari musicali in di Terra di Lavoro è realizzata con il contributo del Mic – Direzione Generale Spettacolo e dalla Regione Campania ai sensi del DM 27 Luglio 2017 e della ex LR 6/2007, fa parte del network culturale nazionale e regionale di Aiam e Mede; si avvale della collaborazione della Direzione Regionale Musei Campania per il Museo archeologico di Teano, dei Comuni di Caiazzo, Teano, Piedimonte Matese e Carinola e di vari organismi culturali: l’Associazione Sidicina Amici del Museo di Teano, Club per l’Unesco di Caserta, Associazioni Monte Carmignano per l’Europa, Gaetano Filangieri e Byblos e del Comitato per il Centenario di Enrico Caruso di Piedimonte Matese.

 

L’ingresso ai concerti è con prenotazione. Ci si può prenotare inviando una e-mail a info@autunnomusicale.com. Si riceverà una e-mail di risposta contenente il link per effettuare la prenotazione.

 

Torna anche il Festival Organistico, interamente ospitato nella Chiesa di S. Rocco di Pietramelara e realizzato in collaborazione con la locale Associazione Amici dell’Organo. Il prossimo appuntamento è per domenica 22 agosto alle ore 19.30 con il maestro Vincenzo Florio che all’organo eseguirà musiche di Bach, Brahms, Reger, Frank e Verdi.

 

Commenta