I prodotti tipici della costiera direttamente a tavola: un’idea e una scommessa vinte

Cosa l’ha spinta ad aprire Eccellenze della Costiera? Chiedo all’ideatore Salvatore Varriale, noto membro dell’ A.M.P.I. (Associazione Maestri pasticcieri italiani). La passione, l’amore per la mia terra e per quello che ci regala – mi confessa, orgoglioso.

Salvatore, insieme ad un socio, ha così deciso di investire le sue energie in una location molto frequentata e pronta ad accogliere i gustosi cibi della costiera da lui distribuiti.

La sala è molto illuminata e anche scenograficamente ben costruita: una tipica pianta di limoni posta all’ingresso, mattonelle maiolicate e i colori giallo-blu ci accompagnano a provare una vastità di pietanze: dal gusto soffice e delicato del gelato al limone a quello più sofisticato del gelato al babà, dalla pastiera alle girelle ripiene di peperoni e  gli immancabili panini napoletani. Un bancone enorme pieno di prelibate sfogliatelle e capresi; taralli e marmellate artigianali agli agrumi; liquori al limoncello e la classica mozzarella di bufala.

Alcuni tra i più famosi marchi d’eccellenza, quali Gargiulo per l’olio, Ricciardi per i biscotti,  Mascolo per la pasta e Sal De Riso per i panettoni, sono stati disposti in ceste di legno che danno un tocco di semplicità e genuinità al locale, casereccio e verace. Nota di merito ai ruoti utilizzati per i famosi migliacci rustici, appesi al soffitto, alle spighe di grano e matterelli che fuoriescono dai sacchi di farina sul bancone.

L’odore allettante, i prezzi molto competitivi e il personale veramente molto garbato, solare e preparato mi hanno fatto gradire e non poco questo incontro con la tradizione. Ritengo importante sottolineare che tutto ciò che viene cucinato nell’apposito laboratorio e tutti i prodotti venduti risultano provenire solo dalla costiera (da Salerno a Napoli).

Ci auguriamo che altre grandi stazioni apprezzino i sapori nostrani e il lavoro di chi è dietro tutta questa organizzazione.

Un pensiero riguardo “Alla stazione di Garibaldi, le Eccellenze della Costiera

Commenta