Seconda solo alla pizza napoletana, la pizza di Granone avellinese è una vera bontà tipica del nostro territorio

Tanti sono i buoni cibi che la nostra regione ha da offrire, in particolare: pizze e focacce. Ad esempio la pizza di Granone, prodotto tipico avellinese, rinomato soprattutto nell’Alta Irpinia. Leggera e saporita, può essere servita anche come antipasto.

La pizza di Granone è un prodotto tipico dell’Irpinia, che ormai si può gustare solo nei ristoranti tradizionali locali, oppure, se si è fortunati, grazie alla mano esperta di qualche vecchia massaia.

È un piatto povero e molto semplice, dal sapore amarognolo ma gustoso. La pizza di Granone si fa tipicamente accompagnare dalle rape e dalle patate.

Ingredienti:

1 kg di cime di rapa (foglie di broccoli);
500 grammi di patate;
8 cucchiai di olio extravergine di oliva;
sale e pepe.

Preparazione:

Prima si fanno bollire le foglie esterne dei broccoli, poi si lessano, si puliscono e si tagliano le patate. Si lasciano soffriggere l’aglio e il peperoncino e si fanno amalgamare tutti gli ingredienti con le rape e le patate. Per quanto riguarda la pizza di Granone si utilizzano invece: un litro d’acqua; 250 grammi di farina di mais bramata per polenta (attenzione a non comprare la farina di polenta precotta). Procedimento per la pizza: portare ad ebollizione l’acqua, con un po’ d’olio, e quando bolle salare e versare la farina di mais, lasciando cuocere il tutto per circa dieci minuti, mescolando spesso. Successivamente versare la pizza su uno stampo ben unto in precedenza, facendo cuocere il prodotto per circa un’ora nel forno a 180 gradi, preferibilmente a legna.

Molti anni fa la pizza di Granone si faceva cuocere nel cosiddetto “chingo”, un’antica pentola in terracotta. Naturalmente è più che adatto anche l’odierno forno elettrico per la cottura. Accompagnare, infine, la pizza di Granone (detta anche “graurignolo” nel dialetto irpino) con le rape e le patate. Come già accennato, solo alcuni ristoranti si occupano di ricette tipiche come queste. Un esempio è “La Locandina”, presso Aiello del Sabato, in provincia di Avellino. 

Mi piacerebbe lavorare come giornalista, amo scrivere ma la musica ha un suo spazio del tutto personale in me, in particolare lo studio del canto. Non sono pretenziosa ma nemmeno approssimativa, scrivo di ciò che vedo, leggo e sento, con un pizzico di obiettività.

Commenta