Tra i vicoli delle città campane un odore genuino richiama tutti i passanti, è la pizza fritta sempre pronta ad essere mangiata, sempre pronta a regalare gioia al palato: la montanara.

Una foglia di basilico fresco, mozzarella filante e sugo paesano ben “pippiato” strabordano su quella che a Napoli chiamano la montanara. I colori della nostra bandiera che si mescolano su un impasto di pizza fritta da cui “sgorga” olio ad ogni morso e che emana un odore inconfondibile, sublime.images

Morbida all’interno, croccante fuori, succulenta e sempre calda, dona all’assaggiatore un piacere inaudito. La montanara è quella pizza che viene considerata solo uno sfizio, una merenda veloce fatta sempre sotto gli occhi dei clienti, al momento, fresca, quasi come se il pizzaiolo volesse far salire l’ansia di mangiare e il desiderio di assaporare a chi poi verrà dolcemente ricompensato per l’attesa. Una delizia che viene esposta in tutte le rosticcerie napoletane, un simbolo di bontà e genuinità ma è davvero solo di Napoli?

Certo passando per Via Toledo quasi vicino alla Galleria Umberto non si può non fermarsi dalle “Passioni di Sofì” dove la tradizione del fritto napoletano prende forma ed ammalia con il suo odore ogni turista, c’è chi la fa anche al forno come il celebre Antonio Starita, ma dove altro si può gustare? A Salerno nella “Capri pizzeria” si può assaggiare una deliziosa montanara contrapposta alla pizza gourmet tipica del ristorante. Ed infatti non bisogna dimenticare che questo tipo di pizza fritta è un piatto di strada, un cibo povero, veloce che le antiche nonne preparavano quando non c’era niente da mangiare ed è straordinario pensare che quello che un tempo era un modo per sfamarsi, oggi è un piatto della tradizione, un piatto per così dire storico che fa salire l’acquolina al solo guardalo.

MontanaraLa montanara sta trovando il suo posto anche sulle tavole salernitane, si è diffusa in tutta la Campania ed è uscita anche fuori raggiungendo persino l’Abruzzo. Lì con un’analoga preparazione si parla di “pizzonta” ovvero pizza unta che può essere farcita come la nostra con sugo e mozzarella o con salumi vari. Uno sfizio che sazia, un piacere per gli occhi e soprattutto per la bocca, un sapore tradizionale, fatto in casa, un piatto conosciuto ovunque e che non passa mai di moda, la montanara è quel sorriso che tutti possono regalarsi in poco tempo e quando vogliono.

Giovanissima studentessa di Lettere Classiche dell'Università Federico II di Napoli, è appassionata di scrittura e danza classica. Diciannovenne, vive a Marigliano e crede nelle potenzialità che la sua terra ha da offrire.

Un pensiero riguardo “Montanara: insuperabile prelibatezza

Commenta