La Sfogliacampanella diventa il dolce dell’Amore in cui sono racchiuse l’idea di passione e quella di dolcezza.

San Valentino giunge con qualche giorno di anticipo alla pasticceria Sfogliacampanella di Napoli. L’elegante negozio di San Biagio dei Librai, “figlio” della prestigiosa pasticceria “SfogliateLab” di piazza Garibaldi, celebra la Festa degli Innamorati offrendo loro una versione rivisitata, ma altrettanto golosa, della sfogliatella con il cuore di babà: due campanelle e una “capanna”, ovvero un cuore che va separato insieme alle campanelle. Il rito è semplice, ma romantico:  ci si scambia un bacio e poi si potrà condividere con il proprio partner questo puro piacere cioccolatoso, al gusto bacio!

Un modo diverso per condividere un momento piacevole con la vostra dolce metà o per conquistare la persona che corteggiate da tempo. Che festeggiate il San Valentino con una cena romantica, una gita fuori porta, o un tete a tete casalingo, per chiudere in bellezza il giorno più romantico dell’anno non c’è modo migliore che mangiare una Sfogliacampanella in due… Un dolce peccato di gola capace di sciogliere il più duro dei cuori!

E siccome i bei ricordi vanno sempre immortalati con un dolce foto ricordo, chi posta la propria foto di coppia con una Sfogliacampanella di San Valentino entro il 4 marzo su Facebook o Instagram taggando su entrambi i social il profilo di Sfogliacampanella avrà la possibilità di vincere golosi premi: le dieci coppie che riceveranno più like su Facebook e più preferenze su Instagram avranno in regalo una confezione multigusto di sfogliacampanelle.  

Hashtag ufficiale dell’iniziativa: #sfogliacampanella #sfogliacampanellainlove.

Il dolce è in edizione limitata, sarà disponibile fino a fine febbraio.

Sfogliacampanella
via San Biagio dei Librai, 110 (Napoli)
www.sfogliatelab.it
FB: Sfogliatelab Tentazioni Partenopee
 Sfogliacampanella

Maddalena Venuso, nasce a Napoli e, sebbene viva a Marigliano, l'impronta della città natale le resta appiccicata come un francobollo. Poliedrica, fantasiosa, ricca di sfumature. Liceo Classico, Lettere Antiche, esperienza come Archeologa a Napoli e Pompei fino al 1994. Docente presso il MIUR dal 1994, insegna Italiano e Latino al Liceo Scientifico. Traduce la passione per l'archeologia in passione per il territorio, raccontando il gusto e le bellezze delle Terre di Campania e d'Italia. Giornalista indipendente, ha collaborato, fra gli altri, con ItaliaPiù, Italia a Tavola, l'Espresso Napoletano, Oliovinopeperoncino. Mantiene sempre viva la curiosità per il nuovo, accogliendo con piacere ogni opportunità che ritenga valga la pena sperimentare.

Commenta