Chi ha detto che le lumache sono solo una tipicità francese?

Piatto povero proveniente dalla tradizione contadina tipica in Irpinia e nel Beneventano. Il contadino era solito prepararlo quando, nei periodi primaverili e autunnali, la forte umidità del terreno insieme alle temperature tutt’altro che rigide, costituivano le condizioni ideali per il reperimento della materia prima. A scovare le chiocciole, tra gli anfratti dei muri o nell’erba alta delle scarpate, erano addetti i bambini che, quasi come un gioco, riuscivano a portare a casa la cena che, a costo zero, rappresentava una vera benedizione date le condizioni tutt’altro che rosee in cui vertevano i contadini fino a pochi anni fa.

Al giorno d’oggi, purtroppo, è difficile reperire le lumache allo stato brado, perché l’uso indiscriminato in agricoltura dei pesticidi e dei diserbanti le ha quasi decimate. Si trovano ancora in allevamenti specializzati, ma non hanno la stessa pezzatura e naturalmente lo stesso sapore di quelle di un tempo.

In ogni caso, ancora oggi, la tradizione si è mantenuta invariata nel tempo e le lumache costituiscono ancora un pasto nutriente e succulento per intenditori e amanti del loro gusto particolare e deciso.

Ingredienti

– 500 gr di Lumache (maruchielli)
– Sale q.b.
– Olio
– Pomodori
– Aglio, uno spicchio
– Origano q.b.
– Peperoncino
– Vino bianvo

Preparazione

Mettete le lumache a bagno per circa due giorni in un recipiente di terracotta, in modo da eliminare tutte le impurità. Dopo averle lavate, fatele cuocere a fuoco lento. A cottura ultimata estraetele dalla chiocciola.

Soffriggete in un tegame a parte l’olio, i pomodori, l’aglio, il peperoncino e l’origano; aggiungete il vino bianco durante la cottura. Unite le lumache e fate insaporire il tutto per circa 15 minuti.

Sergio Mario Ottaiano, classe '93, Dottore in Lettere Moderne alla Facoltà di Lettere e Filosofia Federico II di Napoli. Musicista, giornalista, scrittore, Social Media Manager, Digital PR e Copywriter. Presidente del giornale Terre di Campania. Collabora per Music Coast To Coast, Fumettologica, BeQuietNight e MusicRaiser. Ha pubblicato svariati racconti e poesie in diverse antologie; pubblica con Genesi Editrice il romanzo dal titolo "Un'Ucronìa" Il 1/4/2014; pubblica con Rudis Edizione il saggio dal titolo "Che lingua parla il comics?" il 23/1/17.