Ludovico Einaudi

Le note di Ludovico Einaudi e la sua piccola orchestra, ieri sera all’Augusteo, hanno distorto spazio e tempo, hanno incantato, hanno fatto viaggiare.

Commenta