Approvati ingenti finanziamenti per gli asili nido in Campania. La regione e lo stato aiutano l’istruzione campana.

Sono stati approvati i fondi destinati al settore Infanzia. L’Autorità di Gestione dei Fondi PAC del Ministero degli Interni ha stabilito che oltre 5,3 milioni di euro saranno destinati alla Campania.
In particolare sul territorio del Comune di Napoli, la Regione Campania ha ottenuto l’approvazione dei seguenti piani, a cui saranno destinati euro 1.225.000: Municipalità 2 – asilo nido «Gianturco», programma annuale di apertura fino alle 18,30 dal lunedì al venerdì e di tre ore per il sabato; Municipalità 3 – sostegno alla gestione annuale per l’asilo nido «Piazzi»; Municipalità 6 – piano apertura annuale di 10 ore dal lunedì al venerdì e di 6 ore il sabato per gli asili nido «Lotto O», «Rodinò» e «Scialoja»; Municipalità 9 – sostegno alla gestione annuale e alla realizzazione di alcuni piccoli interventi di manutenzione per l’asilo nido «Basile».

Mentre le strutture della Municipalità 8 – per gli asili nido «Nazareth» e «Montale» – beneficiano della riprogrammazione delle economie risultanti dall’anno scolastico 2016-2017 per oltre 266.000 euro.

Il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca ha dichiarato:

Prosegue il nostro sforzo nelle politiche sociali seguendo l’obiettivo che ci siamo dati. L’apertura di nuovi asili nido e il potenziamento dell’offerta esistente sono la conferma delle priorità di questa amministrazione.

L’assessore all’Istruzione Lucia Fortini ha aggiunto:

Si tratta di un importante stanziamento, frutto di concertazione ai tavoli tecnici nazionali, che consente di implementare e sostenere la costruzione di una rete di offerta di asili nido rispondente alle domande dei territori.

I finanziamenti citati si aggiungono alle risorse già stanziate – per circa 3.850.000 – per gli asili nido dei Comuni di Boscotrecase, Caserta, Ceppaloni, Casoria, Giano Vetusto, Salerno Santomenna e Piano di Sorrento.

 

Terre di Campania è un progetto in continua evoluzione che si occupa di promuovere il buono e il bello della regione Campania attraverso la conoscenza e la diffusione di bellezze paesaggistiche e artistiche, di bontà culinarie, della cultura, di news, di eventi e azioni mirate sul territorio.

Commenta