Il 21 e 22 ottobre Salza Irpina celebra i 100 anni dalla morte del suo più illustre concittadino, Michele Capozzi, durante “Alla Corte di Re Michele”

Manca poco per “Alla Corte di Re Michele”, evento organizzato dall’Amministrazione Comunale di Salza Irpina e cofinanziato nell’ambito del POC Campania 2014-2020 Linea Strategica 2.4 “Rigenerazione urbana, politiche per il turismo e cultura”. L’iniziativa è stata presentata stamattina, mercoledì 18 Ottobre, presso il Circolo della Stampa di Avellino. Durante la Conferenza Stampa, alla presenza di Gerardo Iandolo, Sindaco di Salza Irpina; Lucio Mazza, Direttore Artistico della Compagnia Teatro Clan H; Simone Ottaiano, Direttore Artistico dell’evento e Pierluigi Melillo, Direttore di Ottochannel in qualità di moderatore dell’incontro, è stato svelato il ricco programma della due giorni che si terrà il 21 e 22 ottobre in contemporanea con la 34° Sagra della Castagna di Salza Irpina. Una scaletta fitta in cui si snoderanno convegni, mostre, laboratori enologici e di degustazione, spettacoli musicali e teatrali dedicati alla storia e alle opere di Michele Capozzi al fine di accendere i riflettori su questa poliedrica figura, soprannominata da De Sanctis “Re Michele”.

Ha commentato il Sindaco di Salza Irpina, Gerardo Iandolo

Siamo ben lieti di celebrare e ricordare Michele Capozzi che, nato nel 1836 e morto nel 1917, è stato il primo Sindaco di Salza Irpina, Consigliere Provinciale di Avellino e Deputato del Regno D’Italia, e ha lasciato, con la sua opera, una preziosa eredità culturale e politica non solo nella storia e nel territorio del comune natio, ma in tutta la provincia irpina.

Si comincia la mattina di sabato 21 con un laboratorio di degustazione dedicato al Fiano di Avellino e ai prodotti tipici della tradizione irpina presso la storica Cantina Di Meo. Si prosegue nel pomeriggio con un convegno dedicato alla figura di Michele Capozzi presso Palazzo Imperiali-D’Afflitto, che ospiterà anche una mostra tematica a lui dedicata Parteciperanno all’incontro-dibattito: Francesco Barra, Professore ordinario di Storia Moderna – Università di Salerno; Iorenzo Iannino, Storico dell’Irpinia; Raffaele La Sala, Docente; Concetta Iandolo, Scrittrice, autrice del libro “La vita e l’impegno del Re Michele”; Maurizio Petracca, Presidente Commissione Agricoltura Regione Campania. A moderare l’incontro sarà Gianni Festa, Direttore “il Quotidiano del Sud”. Seguirà lo spettacolo teatrale “Salza all’epoca di Michele Capozzi” a cura della compagnia Teatro Clan H.

Ha dichiarato Lucio Mazza, Direttore Artistico della Compagnia Teatro Clan H nonché ideatore dello spettacolo che sarà rappresentato:

Narreremo uno spaccato di storia del territorio attraverso la nostra opera teatrale che, in tutta la sua nuova veste, metterà in scena il ruolo che ha avuto Capozzi per il popolo e per il futuro della nostra terra.

Musica e gastronomia completeranno la due giorni. Presente alla Conferenza Stampa anche la Professoressa Concetta Iandolo, autrice de “La vita e l’impegno politico del Re Michele”, che ha regalato la sua testimonianza da studiosa e concittadina di Michele Capozzi.

 

Scopri il programma completo dell’evento su: www.allacortediremichele.it

Sergio Mario Ottaiano, classe '93, Dottore in Lettere Moderne alla Facoltà di Lettere e Filosofia Federico II di Napoli. Musicista, giornalista, scrittore, Social Media Manager, Digital PR e Copywriter. Presidente del giornale Terre di Campania. Collabora per Music Coast To Coast, Fumettologica, BeQuietNight e MusicRaiser. Ha pubblicato svariati racconti e poesie in diverse antologie; pubblica con Genesi Editrice il romanzo dal titolo "Un'Ucronìa" Il 1/4/2014; pubblica con Rudis Edizione il saggio dal titolo "Che lingua parla il comics?" il 23/1/17.

Commenta