L’inarrestabile ascesa dei piccoli musicisti dell’Istituto Comprensivo Giovanni Palatucci di Montella, in provincia di Avellino, continua con il conseguimento del primo posto al Premio Nazionale Vincenzo Mennella ad Ischia.

Nella vallata dei territori Terminio-Cervialto riecheggia una musica di allegra speranza suonata all’unisono dai 63 ragazzi dell’Orchestra insieme in armonia della Scuola Media Superiore di Montella. Un sottofondo fatto di sacrificio e bravura, costruito con lunghe ore d’esercitazione, passione e forte sostegno anche da parte dei genitori degli alunni.

Ma l’armonia c’è, e ne escono note di musica reale e coinvolgente che permette al variegato gruppo musicale montellese di macinare concerti e traguardi con la stessa semplicità con cui si gira la pagina di uno spartito.

Ogni concorso è una nuova sfida, un nuovo tassello da aggiungere alla strada del successo, che in questi giorni si è arricchita con il primo posto per la sezione orchestra al Premio nazionale Vincenzo Mennella a Ischia. Con votazione 10/10.  Il premio giunto alla sua XXIII edizione è stato promosso dall’Istituto Comprensivo Statale ” Enrico Ibsen”- Casa Micciola Terme, in provincia di Napoli, con il patrocinio del conservatorio di musica San Pietro a Maiella sempre di Napoli. Lodevoli anche i piazzamenti ottenuti dagli allievi nelle altre sezioni, ottimi punteggi dal pianoforte alla musica d’insieme, dalla chitarra al violino, dall’esemble al duo.

 

Grande orgoglio per la professoressa Mariacarmela Iorio, dirigente dell’istituto, e i professori di musica: Domenico Luciano, direttore d’orchestra e docente di sassofono, Giuseppe Bocchino, docente di violino, Daniele Medugno, docente di chitarra e Octavian Arion, docente di pianoforte. A loro si deve il merito di aver saputo estrapolare dai giovani alunni una passione per la musica così profonda e di averli preparati al meglio affinché ogni singola individualità dell’orchestra sia anche di per sé un bravo musicista in erba. Inutile aggiungere che il merito maggiore va ad ognuno dei giovani componenti del gruppo.

Questa di Ischia è una delle tante tappe che l’Orchestra di Montella sta percorrendo, il suo tragitto prosegue il 23 maggio verso Matera per un altro concorso nazionale, dove i nomi dei finalisti saranno inseriti nel cartellone legato alla capitale della cultura.

Così l’Orchestra Insieme in Armonia continua con le sue note di allegra speranza, quella solida, costruita dai suoi piccoli musicisti, che attraverso il sogno della musica, stanno gettando basi per il loro futuro.

Zaira Varallo, irpina DOC, ha conseguito la maturità scientifica per poi studiare Psicologia e diventare educatore. Scrivere è da sempre il suo ossigeno. Si interessa attivamente di poesia, cinema, arte; ha scritto diversi articoli giornalistici, pubblicati su “il Cassanese” e sul “Quotidiano del Sud” ( Edizione Irpinia). Alcune sue poesie sono state raccolte nella collana “Impronte” e nell’ antologia “Il Federiciano”. Nel Dicembre 2014 e in quello 2016 é stata premiata al Campidoglio, in Roma, II classificata nel Concorso Internazionale d’ Arte e Cultura dell’ Accademia G.G. Belli , nella sezione articolo giornalistico. Nel giugno successivo è stata premiata con menzione di merito al concorso internazionale di poesia Madre Claudia Russo. Importante esperienza è stata intervistare l’ attrice hollywoodiana Maria Elena Bello . Lo scorso agosto, si è classificata terza nel Premio letterario “ versi sotto gli irmici” a Piaggine ( SA); poi un’altra menzione d’ onore nel premio letterario “ Ex allievi di Don Orione” ( Macerata) ed a Ottobre risulta tra i finalisti in “emozioni di carta in bianco e nero”, Poggio Imperiale ( Foggia). Il 2017 si apre con una menzione d’ onore nel premio letterario “ Il Canto delle Muse” , Bellizzi (SA). Naturalista convinta. Con la penna riporta sul foglio tutte le sfumature dell’ essere che nella vita s’incontrano.

Commenta