Altra vittoria per i sanniti che si congedano all’ultima gara casalinga con una goal di Diabatè contro un Genoa già salvo.

Ben 13.616 tifosi sono giunti allo stadio Vigorito per incitare il Benevento nell’ultima gara casalinga in Serie A. Una bella manifestazione di affetto verso la squadra, che nonostante sia già retrocessa da diverse partite non è stata abbandonata dalla città. E a questo punto, un po’ di rimorso c’è, perchè la sensazione è che se De Zerbi fosse arrivato prima, se colpi come Diabatè fossero stati piazzati già dall’estate la storia poteva essere diversa, almeno più combattuta. Ma coi se e coi ma non si arriva da nessuna parte, per cui i tifosi possono comunque godersi l’ottimo stato di forma delle Streghe, che nelle ultime quattro gare hanno totalizzato ben due vittorie, tra cui quella prestigiosissima col Milan, un pareggio ed una sconfitta. Numeri ben diversi da quelli del Benevento che sapeva solo perdere di inizio campionato.

La partita col Genoa è lunga e combattuta, ed entrambe le squadre cercano di portarla a casa, soprattutto nel secondo tempo: Al 57′ è Lapadula a suonare la carica impegnando Puggioni con un sinistro centrale, due minuti più tardi Ballardini si gioca la carta Pepito Rossi per un evanescente Medeiros rendendo la manovra ligure esponenzialmente più pericolosa, come al 62′, quando il neo entrato spara alto da posizione centrale, rifacendosi poco dopo con una bella conclusione sventata da Puggioni dopo essere andato via ad un paio di difensori beneventani. La partita esplode e le azioni fioccano da una parte e dall’altra: L’estremo difensore giallorosso vola sulle bordate di Hiljemark ed Omeonga, dall’altro lato Djimsiti di testa e Viola con un rasoterra impegnano Lamanna che si fa trovare pronto, ma all’87’ la svolta sulla fuga di Brignola, il talentino di De Zerbi semina i difensori genoani, sterza e serve un comodo assist per Diabatè che da due passi non può che segnare. Un 1 a 0 che serve oggettivamente a poco per le due squadre, che però hanno un’importanza clamorosa per i tanti tifosi venuti a festeggiare il Benevento e per porre buone basi per il ritorno immediato in Serie A. Per Diabatè 8a rete in 10 presenze, una media goal clamorosa.

Benevento Genoa

Un qualunque napoletano con la passione per i libri, le belle storie e la scrittura.

Commenta