Il via libera della Regione Campania in accordo col programma Garanzia Giovani sblocca circa 15 milioni di euro.

15 milioni di euro per finanziare 4300 nuovi tirocini e dare una scossa all’occupazione giovanile. E’ questo il piano della giunta De Luca, che ha approvato il rafforzamento della Misura 5 del programma europeo Garanzia Giovani. Il piano mira a formare i giovani per introdurli nel mondo del lavoro e stimolare le aziende ad assumere chi non studia e non lavora.

Il piano consiste nel dare una adeguata formazione con percorsi mirati per favorire sia l’autoimprenditorialità (avvio di una azienda in autonomia o in associazione) con l’Incentivo Occupazione Giovani che consiste in uno sgravio contributivo fino a 8.060€ annui all’azienda per ogni giovane assunto, oppure l’inserimento del giovane in un’azienda tramite apprendistato.

Prima di Garanzia Giovani in Campania c’era un vuoto ingiustificato nell’ambito dell’entrata nel lavoro dei giovani studenti o disoccupati, che grazie agli incentivi del piano europeo sono saliti a 6.767 nuove assunzioni, si tratta di giovani che hanno avuto l’opportunità di misurarsi col mondo del lavoro e le sue sfide, riuscendo infine ad essere assunti.  Sull’iniziativa si è espressa l’assessore al lavoro Sonia Palmeri:

garanzia giovani

«Il nostro intento – dichiara – è quello di favorire sempre più un processo virtuoso che coinvolga giovani ed aziende, con l’obiettivo comune di una vera crescita economica e sociale. Sono al vaglio del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali delle modifiche al programma europeo di Garanzia Giovani, al fine di renderlo quanto più aderente alle esigenze di occupabilità dei giovani e la Campania, come sempre ai tavoli istituzionali, farà la sua parte decisiva»

 

Un qualunque napoletano con la passione per i libri, le belle storie e la scrittura.

Commenta