Caserta, Campania Grand Tour: conoscere, ammirare, riflettere, elaborare. Una nuova realtà associativa nata per valorizzare il territorio

Da un gruppo di professionisti dei Beni Culturali, tutti in possesso di abilitazione all’esercizio di professione di Guida Turistica rilasciata dalla regione Campania, dalla loro esperienza ventennale nel campo della Valorizzazione culturale e del turismo e dalla loro fervente volontà ha origine una nuova realtà associativa, stiamo parlando di Campania Grand Tour.

Gli associati a Campania Grand Tour sono da sempre convinti che l’ignoranza del passato non aiuti a comprendere gli eventi contemporanei, solo una conoscenza della nostra storia ci renderà capaci di intendere e immaginare oltre che il nostro presente anche il più prossimo futuro. Sulla base di questi principi hanno ritenuto necessario unire le forze e le competenze al fine di riuscire a raccontarci con maggiore efficacia e passione sia Caserta e la sua provincia che l’intero territorio Campano.

Quale la mission dell’Associazione? L’obiettivo è quello di dare luce e parola alle risorse, alle potenzialità e alle unicità di uno straordinario territorio come quello Casertano e anche a tutte le realtà storico artistiche più o meno note della Campania. Sono numerosi e diversi i tesori da riscoprire e conoscere con gli occhi ed il cuore, ricercando e perché no avvalendosi di quello spirito che caratterizzò i viaggiatori europei del XVIII e XIX secolo che, attraverso l’esplorazione del passato, ne forgiarono nuova energia creativa.

Conoscere, ammirare, riflettere, elaborare, così suona e riecheggia il motto di Campania Grand Tour.

Il primo evento partorito dall’associazione culturale si intitola Promenade nel Giardino della regina Maria Carolina. L’appuntamento è previsto domenica 26 novembre alle ore 10.00, ingresso giardino inglese del parco della Reggia di Caserta. Una piacevole e stimolante passeggiata alla scoperta di siti e luoghi non solitamente battuti all’interno del Giardino Inglese voluto da Maria Carolina d’Asburgo, mogli di Ferdinando IV di Borbone e sorella di Maria Antonietta di Francia: saranno le guide di Grand Tour ad accompagnarvi e supportarvi tra i suggestivi sentieri per svelarvi gli aspetti più celati di questo luogo sublime. La passeggiata e l’evento termineranno presso l’enoteca Le Botti Fuori – Crs P. Giannone, 166 – per gustare insieme un appetitoso aperitivo.

Come partecipare? La quota partecipativa è di 7 euro pro capite (il contributo comprende visita guidata e aperitivo, ma non il biglietto di entrata al Giardino); bambini fino a 12 anni gratis. Il biglietto al Giardino Inglese è a carico dei partecipanti (8 euro per gl adulti, 4 euro per i ragazzi under 25). La prenotazione avverrà obbligatoriamente scrivendo all’indirizzo mail: campaniagt@gmail.com specificando numero di partecipanti e un recapito telefonico. In alternativa si potrà scrivere al 327/0737458.

Appuntamento alla Reggia di Caserta, per cominciare, magari, ad emulare e idealmente seguire, partendo dalla nostra regione, che per loro fu punto di arrivo, quei viaggiatori, scrittori, intellettuali, aristocratici, che attraverso l’Europa, e soprattutto attraverso l’Italia, tappa di fondamentale importanza, tra il XVII e il XIX secolo, formavano e costruivano la loro educazione, formazione e preparazione culturale.

Bon voyage!

Laureato in Storia presso l’Università degli Studi di Napoli Federico II, con una tesi in Storia Moderna dal titolo RITRATTO O MODELLO DELLE GRANDEZZE, DELIZIE E MERAVIGLIE DELLA CITTA’ DI NAPOLI del marchese Giovan Battista Del Tufo(1588)’ (Relatrice la prof.ssa Marcella Campanelli). Laureato in Scienze Storiche, curriculum moderno e contemporaneo, con una tesi in storia moderna seguita dal prof. Giovanni Romeo, dal titolo ‘Le denunce di adescamento in confessione a Napoli tra Sei e Settecento’. Amante della musica, suono la chitarra, scrivo e musico canzoni. Con le mie parole e la mia cultura spero di dare voce all’anima candida di questa terra.

Commenta