Mezzo secolo di storia, di produzione e di sviluppo economico, di valorizzazione di una tipicità e di un territorio: Il Caseificio Ponticorvo di Alvignano compie 50 anni. L’evento il 7 aprile 2018 presso la sede operativa storica in via Miglio XXV

 

Un traguardo importante quest’anno per il caseificio Ponticorvo, l’azienda casearia bufalina che opera ad Alvignano (CE) in via Miglio XXV dal 1968 si appresta a compiere i suoi primi Cinquant’Anni. Un compleanno che arriva grazie all’evoluzione di una tradizione familiare, al lavoro costante, ai sacrifici e alla continua cura, ma anche dai successi e dalla fiducia dei clienti e delle pluriennali collaborazioni in ambito nazionale ed internazionale.

Inizia nel 1968, nella casa padronale in via Miglio XXV ad Alvignano, oggi ancora sede storica, la storia del caseificio Ponticorvo Srl. In un momento non facile per l’Italia in fase di stabilizzazione dopo il boom economico, i nonni Antonino e Giuseppina Ponticorvo fondarono la “costola” dell’azienda casearia nata per la trasformazione del latte bovino in formaggi a pasta filata.  Nell’arco di pochi anni i prodotti da loro lavorati ricevono innumerevoli consensi tanto da portare ad un ampliamento del laboratorio artigianale con l’introduzione della lavorazione della mozzarella di bufala campana. Ampliato il caseificio, il team di dipendenti e sistemate le attrezzature, la tradizione di famiglia viene portata avanti dal figlio Massimo Ponticorvo che con la moglie Brigida ed i figli Giusy, Anna ed Antonino, ha saputo trasformare l’opificio fondato dai genitori in una affermata azienda casearia conosciuta non solo nel territorio in cui opera, Alvignano, una delle perle dell’alto casertano, ma anche in Giappone, Corea, Inghilterra, Portogallo, Malta e Ibiza, Paesi in cui ha riscosso un forte successo tra ristoratori e pizzaioli. Mezzo secolo che racconta di una grande realtà fatta di persone umili, grandi lavoratori che hanno creduto nelle proprie capacità e nella forza della famiglia.

Proprio la famiglia è la risorsa della nostra crescita – racconta Massimo Ponticorvo – insieme abbiamo lavorato, condiviso passioni, preoccupazioni e successi. La nostra storia è anche sviluppo economico ed occupazionale che ha portato ad un forte legame con questo territorio.

Il 7 aprile si ripercorreranno i 50 anni del caseificio Ponticorvo  con un grande evento dove sarà raccontata la storia e dato elogio agli sforzi e al lavoro della famiglia, dei dipendenti e di tutte le persone che hanno contribuito a rendere grande quest’azienda.

Maddalena Venuso, nasce a Napoli e, sebbene viva a Marigliano, l’impronta della città natale le resta appiccicata come un francobollo. Poliedrica, fantasiosa, ricca di sfumature. Liceo Classico, Lettere Antiche, esperienza come Archeologa a Napoli e Pompei fino al 1994. Docente presso il MIUR dal 1994, insegna Italiano e Latino al Liceo Scientifico. Traduce la passione per l’archeologia in passione per il territorio, raccontando il gusto e le bellezze delle Terre di Campania e d’Italia. Giornalista indipendente, ha collaborato, fra gli altri, con ItaliaPiù, Italia a Tavola, l’Espresso Napoletano, Oliovinopeperoncino. Mantiene sempre viva la curiosità per il nuovo, accogliendo con piacere ogni opportunità che ritenga valga la pena sperimentare.

Commenta