Alla Corte del Gusto, al via la quarta edizione con “il Sud che vince”, l’incontro con la Cooperativa sociale “La Paranza Onlus” a Marigliano.

Giovedì 7 dicembre è ufficialmente iniziata la quarta edizione de “Alla Corte del Gusto” con l’evento dal titolo “Il Sud che vince”, svoltosi presso la sala consiliare del Comune di Marigliano.

Ospiti dell’incontro la Cooperativa sociale “La Paranza Onlus”, importante realtà napoletana che da anni opera nel settore sociale nel quartiere Sanità guidati da Don Antonio Loffredo.
L’incontro, moderato da Maddalena Venuso, ha visto ai saluti, rivolti al numeroso pubblico di studenti presenti, Antonio D’Amore, responsabile regionale di Libera contro le mafie.

La rinascita, sociale, culturale, può partire e deve partire da noi. È fondamentale per i giovani conoscere realtà che lavorano al servizio della rivalutazione del territorio, realtà sane che si rifiutano di piegarsi al pugno di chi opera per il male della nostra regione.

Assente Don Antonio Loffredo, in sua vece presenti Susi e Nando, tra i membri più attivi della Cooperativa sociale “La Paranza Onlus”. Il racconto di Susi si è incentrato sulle attività che svolgono quotidianamente i membri della cooperativa con lo scopo, fino a questo momento ben riuscito, di dare un nuovo volto al quartiere Sanità ma soprattutto una nuova fama. Una fama che invogli le persone e i turisti ad avere il coraggio di vedere la bellezza.

Noi dobbiamo avere gli occhi per vedere la bellezza.

Sono queste le parole, il mantra, ripetuto di Don Antonio Loffredo.

La cooperativa ci permette di vedere un collega come un fratello. Si lavora insieme, si coopera, ci si viene incontro invece di aspettare che l’altro faccia qualcosa per noi. La nostra cooperativa si chiama “La Paranza” perché vogliamo fare gruppo, perché vogliamo essere gruppo, essere tanti. Le nostre azioni sono molteplici, ma principalmente ci occupiamo di gestire e offrire visite guidate alle catacombe di San Gennaro, e al Cimitero delle Fontanelle. Inoltre ci occupiamo di ospitare in un B&B dedicato, turisti alla Sanità. Vogliamo che le persone vivano il posto e non siano solo di passaggio.

Con queste parole, Susi, dimostra il desiderio della Cooperativa di fare catena per rivalutare il territorio. Grazie al lavoro di 10 soci e più di 25 collaboratori, grazie alla volontà di fare catena con altre cooperative, la Sanità è diventato il più bel quartiere di Napoli.

Verso la fine dell’incontro, a prendere la parola è il Sindaco di Marigliano, Antonio Carpino, che ha dato i suoi saluti con una riflessione importante sulla rassegna di eventi “Alla Corte del Gusto”:

“Alla corte del gusto” è un’iniziativa che vuole smuovere le coscienze, non è un’iniziativa popolare, ma di certo ha il suo fulcro nella ricchezza di contenuti. L’associazione Terre di Campania da anni lavora con passione per creare percorsi positivi di bellezza e cultura, riuscendoci, e siamo felici di essere partecipi in tutto questo.

Il Sud che vince, anche quest’anno si presenta come un’iniziativa di grande spessore dove l’incontro tra scuole e realtà d’eccellenza del territorio diventa occasione per riflettere, per modellare le coscienze e per aprire gli occhi su quante possibilità la Campania, e i suoi abitanti, abbiano, e sulle bellezze che la nostra regione conserva.

gli appuntamento con la quarta edizione de “Alla Corte del Gusto” continuano. Per consultare tutto il programma basta cliccare su www.allacortedelgusto.it

Sergio Mario Ottaiano, classe ’93, Dottore in Lettere Moderne alla Facoltà di Lettere e Filosofia Federico II di Napoli. Musicista, giornalista, scrittore, Social Media Manager, Digital PR e Copywriter. Presidente del giornale Terre di Campania. Collabora per Music Coast To Coast, Fumettologica, BeQuietNight e MusicRaiser. Ha pubblicato svariati racconti e poesie in diverse antologie; pubblica con Genesi Editrice il romanzo dal titolo “Un’Ucronìa” Il 1/4/2014; pubblica con Rudis Edizione il saggio dal titolo “Che lingua parla il comics?” il 23/1/17.

Commenta