L’eccellenza dell’istruzione mariglianese surclassa gli altri istituti e vince i finanziamenti per Erasmus Plus

Il Liceo “Colombo” di Marigliano ha partecipato per la prima volta alle selezioni per il finanziamento europeo di mobilità per docenti Erasmus Plus  KA1 presentando un progetto dedicato dal titolo: “School in progress” e ottenendo il massimo punteggio disponibile. La scuola ha presentato un Progetto di mobilità per il personale docente e non docente nell’ottica di una formazione europea quale esperienza di crescita professionale e di sviluppo di nuove competenze che parte dalle esigenze dell’istituto nel suo insieme.

Il Piano si articola in quattro percorsi diversi: corsi Strutturati di potenziamento per docenti di lingua inglese che desiderano confrontarsi con i docenti europei per rafforzare la Dimensione Europea dei processi di insegnamento-apprendimento; corsi CLIL per docenti DNL già coinvolti nella pratica di tale metodologia all’interno dei nostri percorsi didattici sia a livello istituzionale che di sperimentazione disciplinare personale; corsi ICT sull’utilizzo delle nuove tecnologie nella didattica per facilitare i docenti nell’implementazione di tali risorse nell’attività didattica quotidiana, tenuto presente che la scuola è provvista di Lim  in tutte le classi , di un laboratorio itinerante, di vari laboratori linguistico-informatici e di altro materiale digitale pronto per essere utilizzato al meglio delle potenzialità per promuovere l’implemento di nuove tecniche e metodologie di insegnamento, di studio e di apprendimento; visite di studio per lo staff ed il personale di segreteria per scoprire sul campo nuove frontiere e nuovi obiettivi operativi che migliorino la pianificazione e l’organizzazione del lavoro.

Gli obiettivi del progetto sono l’implemento dei metodi innovativi di formazione attraverso lo scambio di esperienze, e la condivisione di azioni di formazione professionale e della creazione di strumenti e strategie per il successo formativo.

Le competenze e le esperienze acquisite nel corso di tale progetto serviranno ad implementare il bagaglio pedagogico dei principi e valori della scuola quali la consapevolezza culturale e interculturale, la cooperazione europea nell’insegnamento e nell’apprendimento, l’educazione alla diversità e all’inclusione in una dimensione di cittadinanza europea.  La mobilità consentirà di arricchire la propria offerta formativa in relazione ad uso più efficace e immediato delle TIC, un approccio più consapevole e  strategico  nell’uso delle metodologie CLIL e l’adozione di pratiche d’insegnamento coinvolgenti, stimolanti e motivanti  che tengano conto del valore della personalizzazione dei percorsi  formativi dei singoli studenti.

La formazione in mobilità offre l’opportunità per creare reti tra istituzioni ed individui anche per future collaborazioni per progetti europei  e per la diffusione  di quanto prodotto come scambio di buone pratiche.

L’idea è quella di creare una scuola sempre più interculturale e internazionale, che abbatta le barriere linguistiche e uniformi, tramite il trapasso e lo scambio di nozioni e metodi, i differenti metodi d’insegnamento con l’intento di migliorare il proprio lavoro e l’istruzione degli alunni. Il Liceo “Colombo” di Marigliano sta muovendo passi da gigante verso questa importante meta.