A pochi giorni dal funerale di Davide Astori la Fiorentina torna in campo contro il Benevento per omaggiare il suo capitano davanti ai propri tifosi, superando i campani 1-0.

E’ fuori luogo parlare di calcio dopo la tragedia di Davide Astori, omaggiato da un minuto di silenzio in tutta Italia ed Europa e dalla consueta fascia nera al braccio, ma lo spettacolo deve continuare. E così dopo lo stop di settimana scorsa la Serie A torna a giocare e il Franchi, ritrovatosi per un ultimo abbraccio al capitano tra striscioni di commozione e bandierine viola, assiste al match tra Fiorentina e Benevento in un’atmosfera surreale che lascia esplodere il proprio cordoglio al termine del minuto di silenzio e per poi fermarsi nuovamente al minuto 13′ (numero di maglia di Astori).

Poco importa il risultato, alla fine la Fiorentina riesce a dedicare la vittoria ad Astori grazie ad un goal di Vitor Hugo al 25′ che dedica naturalmente la rete al compagno scomparso facendo il saluto militare di quelli che si fanno al proprio comandante su assist di Ricky Saponara, una delle persone più vicine all’ex capitano. Nella ripresa il Benevento cerca di riacciuffare i viola sfiorando più volte il pareggio, ma la Fiorentina tiene nonostante la mancanza di allenamento e aiutata dalla fortuna, quando sul finale Coda colpisce il palo.

Un qualunque napoletano con la passione per i libri, le belle storie e la scrittura.

Commenta