Firmato il protocollo d’intesa tra la fondazione Real Sito di Carditello e fondazione Carditello.

Firmato il protocollo d’intesa tra la Fondazione Real Sito di Carditello presieduta da Luigi Nicolais e la Fondazione Carditello guidata da Rossella Bicco, presidente dell’Ordine degli Architetti. La prima fa capo al Ministro dei Beni e delle Attività Culturali, alla Regione Campania e al Comune di San Tammaro, la seconda è espressione degli Ordini professionali della provincia di Caserta (notai, commercialisti, avvocati, architetti, ingegneri, periti industriali, periti agronomi, medici veterinari, geometri, geologi e consulenti del lavoro). La cerimonia di sottoscrizione è stata ospitata nella Sala Monta del Real Sito di Carditello e ha avuto come tema “Risorse e bellezza in provincia di Caserta”.

Il protocollo si propone forme di collaborazione congiunta tra le due Fondazioni per l’individuazione di momenti di collaborazione rivolti alla protezione e valorizzazione del Real Sito, per le reciproche attività online di divulgazione e diffusione delle rispettive iniziative coerenti con le rispettive mission e per la condivisione di eventi e iniziative finalizzate alla migliore visibilità. Con Nicolais e Bicco erano presenti anche il direttore della Reggia Mauro Felicori, il sindaco del Comune di San Tammaro Emiddio Cimmino, il primo cittadino di Caserta Carlo Marino, il presidente del Cup – ovvero il comitato ordinario permanente degli Ordini e Collegi professionali della Provincia – Alessandro de Donato e il presidente dell’Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Caserta Luigi Fabozzi.

L’architetto Bicco ha dichiarato :

Un momento particolarmente atteso quello della firma del protocollo d’intesa. Felice di avere avuto al tavolo tutti gli interlocutori necessari, affinché il progetto di valorizzazione del sito si estenda, come ci si augura, alla crescita ed allo sviluppo di tutta la provincia di Caserta. Nulla di nuovo se si pensa che la politica borbonica, attenta e lungimirante, aveva già previsto i siti reali come centri di sviluppo per costituire una vera e propria rete di interesse culturale, produttivo ed architettonico.

Il Presidente de Donato, invece, ha auspicato che il protocollo possa trovare una concreta realizzazione senza rimanere un’iniziativa di mera facciata.

Tra il pubblico anche il consigliere regionale Alfonso Piscitelli, il consigliere Luigi de Cristofaro per la Provincia di Caserta, Giovanni Bo, presidente della piccola industria di Confindustria, e molti rappresentanti delle associazioni.

Commenta