Vantaggio del Giugliano nel primo tempo, recupera il Cervinara nella seconda frazione portando la gara ai rigori. I gialloblu pagano la scarsa precisione dagli undici metri.

Tanta delusione per i giocatori del Giugliano Calcio che si sono visti soffiare la Coppa Italia da sotto al naso. La finale campana del trofeo si è disputata ieri sera allo stadio Pinto di Caserta dove 3000 tifosi equamente distribuiti tra le due tifoserie hanno visto i gialloblu passare in vantaggio al 25′ con De Rosa servito da Caso Umano, disputando una buona prestazione nel complesso e chiudendo la prima frazione in vantaggio.

Nella ripresa gli irpini si sbilanciano e Dino Fava porta i tigrotti sul 2-0, ma la bandierina dell’assistente si alza per fuorigioco. La squadra di Iuliano guadagna metri e pareggia con Cioffi al 75′ sugli sviluppi di un calcio d’angolo, rischiando di chiudere la pratica con Russolillo che però fallisce una ottima chance.

Il secondo tempo della gara con la lotteria dei rigori finali. Video di UserTV Web

Dopo i novanta regolamentari ed i due tempi supplementari trascorsi quasi senza azioni degne di nota il Giugliano e la Audax Cervinara si giocano la Coppa Italia ai rigori. Agli avellinesi bastano le due marcature dei primi due tiratori Furno e La Torre per assicurarsi il trofeo, col Giugliano che fallisce 4/4 rigori.

Con la vittoria della Coppa Italia dilettanti della Campania l’Audax Cervinara si guadagna un posto nel girone G della Coppa Italia dilettanti nazionale, dove affronterà i lucani del Grumentum Val d’Agri e la pugliese vincente tra Casarano e Corato.

Commenta