Il Benevento non sa più vincere: con lo Spezia arriva la seconda sconfitta nelle ultime tre gare, Bucchi sulla graticola.

E’ crisi in casa Benevento. Contro lo Spezia finisce 3-1 per i padroni di casa con i sanniti a -5 dalla vetta occupata dal Pescara, ma con una partita ancora da recuperare. La star della serata è David Okereke, attaccante nigeriano che con una doppietta ed un assist porta il suo Spezia a 16 punti in campionato. Inizia meglio il Benevento con Coda imbeccato da Viola che vede il proprio tiro bloccato da Lamanna, la risposta dei liguri arriva al 10′ con Okereke che batte Montipò (preferito a Puggioni) con un mancino preciso. Il raddoppio arriva al 24′ con Matteo Ricci, che sfrutta un assist ancora di Okereke che resiste ad un contrasto e serve il compagno che scarica un destro con Montipò non impeccabile. Il Benevento accenna una reazione e dopo le conclusioni dal limite di Bandinelli ed Insigne accorcia con l’altro Ricci, Federico, fratello gemello di Matteo.

Nella ripresa il Benevento resiste fino al 58′ quando Billong commette un’ingenuità clamorosa: regala palla ad Okereke che supera Montipò con un leggerissimo colpo sotto che il portiere devia goffamente, lasciando al nigeriano la porta sguarnita senza possibilità di errore. 3-1 e partita chiusa nonostante gli ingressi di Asencio e Goddard, che alzano il baricentro della Strega ma ad andare vicino al goal è ancora lo Spezia con Galabinov ed Okereke.

Un qualunque napoletano con la passione per i libri, le belle storie e la scrittura.

Commenta