Sei giovani ballerini della scuola di Gragnano, Laborart, sono stati selezionati da Charlene Campbell Carey direttrice artistica della kermesse internazionale VIBE (Vienna International Ballet Experience) e dal Maestro Giuseppe Carbone (ex direttore della Scala di Milano)

 

Laborart vola negli States. Sei gli allievi della scuola di danza e recitazione di Gragnano (Napoli) che parteciperanno alla seconda edizione di VIBE: Vienna International Ballet Experience, in programma dal 10 al 14 gennaio, nella città di Missoula, Montana. Raffaella Esposito (12 anni), Annachiara e Federica Maresca (14 anni), Miriam Rafone (16 anni), Daniele Esposito (15 anni), Corinne De Bock (18 anni). A rappresentare l’Italia saranno i sei ragazzi della Laborart, insieme al campano Giovanni Giordano (20 anni) e una giovane ballerina di Roma.

Giovedì 5 gennaio, il Sindaco di Castellammare Antonio Pannullo incontrerà gli allievi della Laborart che parteciperanno al concorso internazionale.

La kermesse internazionale, di cui Charlene Campbell Carey è la direttrice artistica, riunisce oltre 200 giovani ballerini più importanti di tutto il mondo, offrendo loro la possibilità di intraprendere una carriera internazionale.  Si tratta di un’occasione unica sia per i ballerini professionisti sia per i dilettanti. Un evento di grande spessore artistico che favorisce lo scambio culturale tra i suoi candidati partecipanti e il pubblico.

I concorrenti di VIBE, Vienna International Ballet Experience parteciperanno anche alle altre attività previste nel programma, quali laboratori e performance dal vivo.

Il team è composto dal Presidente Gregor Hatala, la direttrice USA Charlene Campbell Carey, la direttrice musicale Karen Carreno, l’amministratrice Jenifer Kerber.

A decretare la tecnica e la competenza artistica dei partecipanti sarà una giuria composta da maestri di danza riconosciuti a livello internazionale, registi e coreografi che sono invitati dal Comitato Organizzatore Vibe, responsabile del sistema di selezione e di valutazione.

I giurati: Chan Hon Goh, Gharla Genn, Leslie Stevens, Ming Yan Davis, Andile Ndlovu, Rasta Thomas, Juliette Crump, Campbell Midgley, Roberto Munoz, Liu Bing, Lousie Plant SR., Carlton Wilborn, Guy De Bock, Maria Sascha Khan, Alex Atzewi.

I premi assegnati saranno in denaro, borse di studio e partecipazioni a corsi di prestigio negli Stati Uniti e all’estero.

VIBE, Vienna International Ballet Experience 2017 sarà caratterizzato da una sfida internazionale di danza, un festival del cinema ed una conferenza ospitata dal Mansfield Center. Le competizioni tra i giovani artisti si terranno dal 10 al 12 gennaio, la finale il 13. Il Gala Vibe si terrà 14 gennaio 2017.

I PARTECIPANTI SI SFIDERANNO NELLE SEGUENTI PERFORMANCE:

– Raffaella Esposito: Variazione danza classica “Cupido e “Coppella” – assolo di contemporaneo “I’m not scared”
– Annachiara Maresca: Variazioni danza classica “Cigno nero” e “Bayadere” – duo di contemporaneo “La morte di Odette”
– Federica Maresca: Variazioni danza classica “Grand Pas Classique” e “Paquita” – duo di contemporaneo “La morte di Odette”
– Miriam Raffone: Varizioni danza classica “Esmeralda” e “Paquita” – assolo di contemporaneo “Insanity” – duo di contemporaneo
– Daniele Esposito: Variazione danza classica “Grand Pas Classique” –  assolo contemporaneo “Mamma ti scrivo dalla guerra” – duo di contemporaneo
– Corinne De Bock: Variazioni danza classica “Kitri”e “Grand Pas Classique”

 

Maddalena Venuso, nasce a Napoli e, sebbene viva a Marigliano, l’impronta della città natale le resta appiccicata come un francobollo. Poliedrica, fantasiosa, ricca di sfumature. Liceo Classico, Lettere Antiche, esperienza come Archeologa a Napoli e Pompei fino al 1994. Docente presso il MIUR dal 1994, insegna Italiano e Latino al Liceo Scientifico. Traduce la passione per l’archeologia in passione per il territorio, raccontando il gusto e le bellezze delle Terre di Campania e d’Italia. Giornalista indipendente, ha collaborato, fra gli altri, con ItaliaPiù, Italia a Tavola, l’Espresso Napoletano, Oliovinopeperoncino. Mantiene sempre viva la curiosità per il nuovo, accogliendo con piacere ogni opportunità che ritenga valga la pena sperimentare.

Commenta