Dopo tanto inseguirsi finalmente il Napoli e Lozano si sono presi: De Laurentiis paga la clausola (42 milioni) in quattro anni.

E’ (finalmente) giunto il lieto fine nella vicenda Lozano. Ne abbiamo parlato a lungo e dopo l’infortunio del secondo turno d’Eredivisie patito contro l’Ado Den Haag sembrava essersi definitivamente arenata la trattativa. Invece l’entità lieve della botta e la volontà delle parti di giungere ad un accordo hanno portato Mino Raiola a Napoli per discutere con il presidente De Laurentiis, il ds Giuntoli e l’ad Chiavelli a cena al Vesuvio, per definire l’accordo.

Il PSV non ha fatto marcia indietro sulla clausola rescissoria di 42 milioni di euro che vincolava il messicano in Olanda. I pagamenti saranno spalmati in quattro anni garantendo al Napoli più elasticità sul mercato attuale assicurandosi un esterno dal futuro assicurato che potrebbe seguire la trafila di un certo Mertens. L’ultimo nodo da sciogliere era quello contrattuale legato ai diritti d’immagine con la Nike, fino al 2028 a cui De Laurentiis ha rinunciato, e le commissioni a Raiola. Attesa nelle prossime ore l’ufficialità del trasferimento col Napoli che adesso può puntare l’affondo definitivo a James Rodriguez (su cui sembra essersi tirato indietro l’Atletico Madrid dopo l’acquisto dell’attaccante Rodrigo) o Mauro Icardi.

E intanto spuntano già i primi video dei tifosi che lo accolgono al Napoli.

Commenta