Il 3-0 complessivo a favore dell’Arsenal elimina il Napoli senza possibilità di appello, gli inglesi risultano superiori agli azzurri ben al di là delle previsioni.

Niente miracolo al San Paolo nel ritorno dei quarti di Europa League. Il Napoli viene nuovamente battuto dall’Arsenal grazie alla rete su punizione di Lacazette al 36′ portando il passivo sul 3-0 tra andata e ritorno. Non che fosse un’impresa facile, ma era legittimo provarci e sperare dato che i Gunners in trasferta non riescono in genere a mantenere l’attenzione delle sfide casalinghe. Ancelotti si affida ancora al 4-4-2 accantonando il tridente pesante alle spalle di Milik, mentre Unai Emery conferma l’11 dell’andata con la sola eccezione di Granit Xhaka per Ozil.

Prima occasione per gli azzurri solo al 17′ con Callejon che centra Cech su assist di Koulibaly, poi grazie ad un movimento di Insigne nasce la rete dell’1-0 di Milik annullata però per evidente fuorigioco. Alla mezz’ora Milik ci riprova imbeccato dal connazionale Zielinski ma non impensierisce Cech. Agli inglesi basta una punizione di Lacazette che trova mal posizionato Meret per chiudere definitivamente le speranze azzurre e far piombare il San Paolo in un silenzio glaciale. Nella ripresa il Napoli non ci crede più ed è Meret a tenere a galla i suoi con un super intervento su Aubameyang. Intorno al sessantesimo Ancelotti sostituisce Insigne con Younes irritando palesemente il napoletano che si rifiuta di sedere in panchina e viene beccato da evidenti fischi dai tifosi, che non risparmiano neanche De Laurentiis coperto da numerosi cori dalle due curve.

Nel frattempo dopo i festeggiamenti per il passaggio del turno gli inglesi hanno pubblicato una parodia di Gomorra per celebrare il passaggio del turno contro gli azzurri:

Commenta