Il Cagliari espugna il San Paolo grazie ad una rete di Castro, per il Napoli brusco risveglio dopo le recenti prestazioni.

Tanti sprechi ed anche più rimpianti. Il Napoli esce ridimensionato dalla gara interna contro il Cagliari dopo aver dominato in lungo ed in largo nell’arco dei novanta minuti, ma sono gli ospiti a prendere i tre punti grazie alla rete di Castro all’87’. I dati sono impietosi: 68% di possesso palla per gli azzurri a 32%, 30 tiri a 5 di cui 5 ad 1 in porta, 614 passaggi a 307, 13 calci d’angolo ad 1. Gli azzurri pagano la poca cattiveria sotto porta e l’attacco intercambiabile dei piccoletti Mertens-Insigne e quello dei giganti Llorente-Milik non funziona come dovrebbe. Come se non bastasse un minuto dopo la rete del “Pata” Castro arriva l’espulsione per Koulibaly per eccesso di proteste, rosso diretto che potrebbe tenere il difensore fuori per più di un turno.

Le vittorie di Inter e Juventus aggiungono pressione agli azzurri che adesso scivolano a -6 dalla vetta m non c’è tempo per disperarsi dato che domenica c’è già il Brescia autore di un’ottima gara contro la Juventus che l’ha vista perdente davvero per dettagli, e poi mercoledì torna la Champions League con la già cruciale sfida contro il Genk.

Commenta