Dopo due anni di astinenza torna al goal Raul Albiol, l’uomo che non ti aspetti sblocca una partita complicata per il Napoli fermato da un Genoa molto preparato e due pali.

napoli genoaPartita al cardiopalma quella tra il Napoli ed il Genoa, ricca si di azioni (meno di goal) ma soprattutto di ansia da prestazione per un Napoli con l’obbligo della vittoria dopo il pareggio esterno della Juventus con la Spal, pari che ha limitato il ritardo dai torinesi accumulato dopo la sconfitta interna con la Roma ed il pareggio di Milano con l’Inter. Una partita difficilissima dunque per il Napoli, difficoltà mentali oltre che intrinseche nell’affrontare un Genoa molto bravo a “sabotare” il gioco delle altre squadre, a chiudersi ed a ripartire.

Il Napoli non è tranquillo e si nota: L’avvio è nel segno del Genoa che si affaccia dalle parti di Reina con Hiljemark, Zukanovic ma soprattutto Lazovic, che salta Koulibaly e cerca di sorprendere il portiere spagnolo sul suo palo, ma la conclusione termina fuori. Altro brivido al quarto d’ora con un tiro da fuori di Bertolacci che termina di poco alto, brivido che sveglia il Napoli ed un minuto dopo Mertens chiude un uno-due con Jorginho calciando però a lato. Al 20′ esce Hamsik per infortunio e Sarri lancia nella mischia Zielinski, ma il primo tempo ha poco da offrire: Il Genoa ci prova con Pandev che viene stoppato da Albiol e Spolli di testa. Sul finire di frazione il Napoli risponde con Allan che spara alle stelle da posizione invitante grazie all’assist di Mertens ed Insigne che di testa colpisce il palo. Nella ripresa il Napoli cerca nervosamente il goal e la serata sembra stregata quando in avvio Mertens colpisce il palo con un tiro a giro, Sarri pensa di inserire Milik e nel frattempo il genoano Taraabt impegna ancora Reina, ma al 75′ la svolta: Ennesimo angolo del Napoli, alla battuta Callejon che con una traiettoria sul primo palo trova Raul Albiol, l’altro ex Real Madrid svetta di testa ed insacca il goal del vantaggio, mandando il San Paolo in paradiso, dato che di li al 90′ il Genoa non riesce ad impensierire Reina.

Il Napoli ritrova così una botta di entusiasmo dopo il sorpasso juventino e ritorna padrone del proprio destino, tornando a -2 dai bianconeri il match dello Juventus Stadium diventa fondamentale ma il Napoli avrà a disposizione un solo risultato, la vittoria.

Commenta