Presentato Napoli Pizza Village 2018: Pizza, Musica e cultura per il più grande happening d’Italia dal 1 al 10 giugno

Presentata stamattina martedì 29 maggio alle ore 11.30 all’interno della Sala Giunta di Palazzo San Giacomo l’VIII Edizione del Napoli Pizza Village che si svolgerà ancora una volta sul lungomare Caracciolo dal 1 al 10 giugno in una sala affollatissima da stampa, fotografi, imprenditori del settore alimentare, molti dei sponsor presenti alla manifestazione e diversi maestri pizzaioli delle 50 pizzerie oltre che estimatori e pubblico di uno degli eventi gastronomici, culturali, musicali e turistici di una Napoli che, grazie anche a Napoli Pizza Village e ad Oramata Grandi Eventi che l’organizza, sta vivendo un momento di grande vitalità e di grande affluenza turistica che nei 10 giorni della manifestazione raggiungerà picchi altissimi, al punto che le previsioni sono di sold out dal primo all’ultimo giorno del programma.

Dopo i saluti di Sergio Miccù, presidente Ass. Pizzaiuoli Napoletani, alla presenza di Enrico Panini, Assessori Bilancio, al lavoro ed Attività economiche (La pizza è un grande motore economico della città che si sposa con la qualità della produzione agricola e dell’accoglienza napoletana”) e di Gaetano Daniele Assessore alla Cultura e Turismo del Comune di Napoli (“Pizza Village è una straordinaria festa. Questa manifestazione è tanta cultura perché la pizza mette insieme tutti e rende tutti protagonisti di questo evento. Questo è certamente un appuntamento importante per la nostra città che ci rilancia nel mondo”), il programma di questa edizione 2018 è stato illustrato da Alessandro Marinacci e Claudio Sebillo, organizzatori della manifestazione, entrambi CEO di Oramata Grandi Eventi, che comprenderà, nello scenario mozzafiato di uno dei lungomare più affascinanti del mondo, per dieci giorni (uno in più dell’anno scorso) non solo “la più grande pizzeria del mondo” ma quello che è stato definitivo il più grande happening d’Italia. In uno spazio di 30000 mq che comprenderà oltre allo spazio dedicato a 50 pizzerie tra le più importanti e conosciute a Napoli, numerosi eventi, convegni, raccolte fondi di solidarieta’, degustazioni d’essai, iniziative per i più piccoli, degustazioni, concerti serali con i più grandi nomi della musica italiana ed internazionale sull’enorme palco allestito per NPV e diretto da Radio 102.5 partner esclusiva della manifestazione, che sarà presente per tutta la giornata con dirette dal radiotruck in pieno Lungomare che si occuperà, come spiegato da Fulvio Giuliani, Caporedattore di Radio 102.5 che ha illustrato tutto l’ampio programma della radio e dei loro obiettivi di portare la vera Napoli all’intera Italia, e in streaming, anche a tutti i paesi del mondo intero.

Dal punto di vista musicale, come hanno scherzato tutti gli organizzatori e lo stesso Giuliani, praticamente Sanremo si trasferirà a Napoli, visto che sul palco saliranno tutti e tre i vincitori del Sanremo di quest’anno, Fabrizio Moro, Stato Sociale, Annalisa, ilvincitore della sezione “Giovani” Ultimo, oltre a Noemi, Dear Jack, Nesli, Le Vibrazioni, Bianca Atzei, un attesissimo Mario Biondi, un ospite a sorpresa, non svelato neppure in conferenza stampa, e il collegamento dallo stadio San Paolo in occasione del concerto del 7 giugno dedicato a Pino Daniele consentendo al pubblico di NPV di poter  seguire il concerto stesso dai mega schermi che saranno allestiti nella zona palco.

La parte musicale, oltre a Radio 102.5, sarà curata da Jesce Sole e Gianni Simioli, i quali hanno preparato un programma ricchissimo che presenterà  artisti napoletani e campani amatissimi dal pubblico.

Il programma sarà intensissimo e comprenderà sia iniziative ludiche come NPV Pizza class, la scuola di pizza realizzata in collaborazione con RossoPomodoro (main sponsor) e Molino Caputo (Title sponsor) , NPV Kids dedicata ai più piccoli, che eventi culturali/gastronomici come NPV Pizza D’Essai, incontri con il gusto moderati dai foodlogger più noti d’Italia, convegni per celebrare la pizza, riconosciuta patrimonio dell’Unesco a dicembre scorso, diverse raccolte fondi con particolari iniziative  a favore dell’Istituto Nazionale Tumori Fondazione Pascale, la Fondazione Santobono Pausillipon, l’Associazione Onlus Un Cuore per Amico, oltre alla 17esima edizione del Campionato Mondiale del Pizzaiuolo – Caputo Cup che si svolgerà in tre giorni di gara con 600 pizzaiuoli provenienti da oltre 40 paesi e da ogni continente che si sfideranno in 9 sezioni compresa la categoria “pizza fritta” autentica novità dell’edizione di quest’anno.

Alla conferenza sono intervenuti anche Antimo Caputo, CEO Molini Caputo, che ha illustrato appunto la gara del Campionato mondiale e la Caputo Cup, Michele Pontecorvo, responsabile comunicazione Ferrarelle SpA sponsor, Franco Manna, pres. Rossopomodoro Gruppo Sebeto il quale ha ribadito l’importanza di essere parte di tale grande progetto che si prefigge quest’anno di raggiungere un milione di visitatori, Alessandra Bucci – Trenitalia Resp. Marketing & Sales che ha presentato le iniziative che porteranno a Napoli tantissimi visitatori di tutta Italia i quali presentando il biglietto Trenitalia otterranno particolari sconti sul costo del menu pizza, oltre al contest “la pizza più veloce”.  Quest’anno grande novità la collaborazione con ANM che ha messo a disposizione una navetta dalle 18 all’una di notte, dal parcheggio Brin all’area della NPV, al costo di 7 euro che comprenderà il parcheggio dell’auto per tutta la giornata dell’evento +  4 biglietti per la navetta, proprio per evitare il traffico nella zona interessata dalla manifestazione.

L’acquisto del menu si potrà effettuare online, attraverso il sito.

Annamaria De Crescenzo, è stata contagiata dal suo compagno in questa passione per la fotografia. Grazie prima ad una macchina professionale Nikon ha imparato a “guardare” gli Artisti sul palco con un “occhio” completamente diverso. Nel 2014 ha contribuito a trasformare la semplice passione di entrambi in un progetto concreto: nasce SpectraFoto, con quale entrambi si sono dedicati, come fotografi free lance, alla fotografia di eventi, rassegne e festival musicali, oltre che di spettacoli teatrali e musical non solo su Napoli ma anche sul territorio campano e nazionale. A tale passione della fotografia, dal 2016 ha unito anche un’altra sua passione: raccontare, non solo con le immagini ma anche con le parole gli aspetti più salienti della carriera degli Artisti fotografati, le recensioni del concerto stesso, in alcuni casi correlandole con brevi interviste.

Un pensiero riguardo “Napoli Pizza Village 2018: Pizza, Musica e cultura

Commenta