Il packaging strumento di comunicazione

Riceviamo e Pubblichiamo.

Ferrara, 24 febbraio 2016 – Ormai il packaging è riconosciuto dal mercato come un elemento decisivo nel processo di acquisto del grande pubblico: influenza con la sua forza competitiva e aiuta a incrementare le vendite.
Infatti, per il consumatore il criterio fondamentale d’acquisto nel 70% dei casi è l’occhio.
Pertanto, la forma della bottiglia, il colore e il design dell’etichetta ha la maggiore influenza sulla decisione di acquisto del grande pubblico, soprattutto per il vino e l’olio.
Chi acquista vino o olio, nella maggior parte dei casi non mira a una bottiglia precisa ma è disposto a farsi convincere nel giro di pochi secondi dalla comunicazione della bottiglia nel suo complesso.
Per tutte queste ragioni, il Premio Mediterraneo Packaging del Cub Oliovinopeperoncino, giunto quest’anno alla 4° edizione e rivolto ad aziende produttrici e di imbottigliamento per premiare lo sforzo delle di queste aziende al continuo miglioramento della propria immagine.
Molte le novità dell’edizione di quest’anno. Oltre ai premi per le aziende vinicole e olivicole dei Paesi che si affacciano sul Mediterraneo con il miglior abbigliaggio delle bottiglie prodotte, compresi i bag-in-box, riconoscimenti saranno assegnati alle agenzie grafiche che ne hanno curato il packaging. Saranno anche premiati le seguenti categorie:
Premio miglior giornalista del vino
Premio miglior agenzia creativa
Premio miglior idea di packaging
Le iscrizioni e invio dei campioni di vino e olio sono valide sino al 30 aprile 2016.
Sul sito Premio Mediterraneo Packaging (PMP), il regolamento e il form da compilare con le indicazioni per il pagamento della quota d’iscrizione.
Per ogni tipo di informazione e chiarimento si può chiamare la redazione
0533 995019oppure 339 4097858, o inviare una mail a eg1@egnews.it

Commenta