Il Premio culturale internazionale Cartagine del 19 ottobre 2018 ha riconosciuto il talento e l’opera del maestro Luciano Ruotolo.

Il 19 ottobre nella Sala Protomoteca del Campidoglio a Roma si è tenuta la XVI edizione del Premio culturale internazionale Cartagine. Il Premio nasce nel 2001 e rappresenta un riconoscimento destinato a coloro che hanno contribuito in Italia e all’estero alla diffusione della cultura e del sapere in diversi settori.

Per il suo forte messaggio è stato ospitato nelle regioni più importanti del Mediterraneo ed annovera un prestigioso ‘Albo d’Onore’ che vede registrati nelle varie edizioni nomi tra i quali: Antonino Zichichi, Jacque Diouf (Direttore Generale FAO) , Kofi Annan (Segretario Generale dell’ONU), Ennio Morricone, Franco Zeffirelli. Hanno ricevuto il premio coloro che hanno diffuso la cultura nel mondo. Ciò nell’interesse della fratellanza universale, della pace e della libertà di tutti i popoli.

Il Pianista e Direttore Artistico Luciano Ruotolo è stato insignito di tale onorificenza.

Il Maestro ha compiuto la sua formazione nel corso degli anni presso due strutture italiane quali Il Conservatorio di San Pietro a Majella di Napoli e l’accademia del Teatro alla Scala di Milano.

Ha affiancato alla carriera pianistica, quella di Direttore Artistico rivestendo prestigiosi incarichi in ambito musicale. Inoltre ha partecipato a molti eventi esteri, esibendosi in Paesi quali Repubblica Ceca, Austria, USA. Nel 2002 ha rappresentato il Conservatorio di Napoli con la sua interpretazione al Conservatorio di Praga.

È direttore Artistico dell’ International Piano Competition The Neapolitan Masters .

L’evento si terrà a Napoli nel dicembre 2018  presso il Conservatorio di Napoli creato per la valorizzazione del patrimonio musicale partenopeo.

Il Premio culturale internazionale Cartagine gli ha riconosciuto che:

La sua Arte Pianistica, viene acclamata in tour in Europa e negli USA. Ideatore di prestigiosi Festival a centri di Alta Formazione è impegnato nella divulgazione della Musica… in virtù dei meriti acquisiti rappresenta uno dei massimi e più noti esponenti in Italia e all’Estero del Panorama Musicale.

Nasco a Napoli nel 1981 e cresco con la passione per le arti e con una curiosità viscerale del mondo, inculcatami sin da piccola dai miei genitori. Nel 2000 mi classifico al secondo posto nella sezione narrativa per il premio città di Salerno. . Iscritta al Circolo Letterario Anastasiano, ho pubblicato per il Verso Verde una poesia dal titolo ”Residui d’Irpinia”. Ho collaborato con il giornale Dream Magazine come fotoreporter per la mostra SEVEN, svoltasi a villa Vannucchi nel 2011. Laureata in lettere moderne, insegno, con gioia e pazienza, nella scuola media.

Commenta