Negli ultimi giorni la Regione Campania ha stanziato numerosi fondi per lo sviluppo rurale (180 milioni) e per le imprese (113 milioni).

Il presidente Vincenzo De Luca durante una conferenza stampa a cui ha partecipato anche il consigliere per l’agricoltura Franco Alfieri ha annunciato l’arrivo di180 milioni di euro per le aziende agricole campane.

Il programma di sviluppo rurale della regione Campania impegna 1 miliardo e 800 milioni di euro. Stiamo facendo una corsa affinchè entro la fine del 2018 agli agricoltori campani arrivino queste risorse. Già entro quest’anno erogheremo materialmente oltre 200 milioni di euro alle aziende campane del settore. Si tratta di un risultato straordinario se teniamo presente che siamo partiti con due anni di ritardo: la Regione ha approvato il psr a dicembre 2015.

Sono 43 i bandi aperti a supporto degli investimenti nelle aziende agricole. 23 di questi scadranno a breve, precisamente tra metà settembre e fine ottobre.

Ha continuato De Luca:

Puntiamo all’esaltazione della qualità dei nostri prodotti, al rinnovamento tecnologico e generazionale. Abbiamo formulato i bandi dopo uno studio fatto insieme alle aziende. La Campania non ha produzioni di massa ma di assoluta eccellenza. Bisogna puntare sulla qualità.

Inoltre, il 12 Settembre la giunta regionale ha approvato una delibera sulle aree di crisi non complessa, dando il via a un accordo di programma quadro con il Ministero dello Sviluppo e Invitalia, che prevede un finanziamento di 113 milioni di euro, di cui 45 milioni stanziati dalla Regione, per le imprese che hanno partecipato all’avviso pubblico nazionale di aprile. Il provvedimento consente di aggiungere agli 80 miloni di euro dell’avviso pubblico di Invitalia (38 mln circa saranno destinati alla Campania). Tale manovra è stata studiata per permettere l’assorbimento di gran parte dei progetti di investimento presentati per la Campania dando vita a un’altra grande iniziativa rivolta allo sviluppo e all’occupazione.

Le dichiarazioni del presidente Vincenzo De Luca e dell’assessore Amedeo Lepore:
A questo accordo seguirà la definizione delle aree di crisi complessa e l’adozione dei contratti di programma regionali per continuare a stimolare la capacità innovativa e l’aggregazione delle Pmi. La Campania già nel 2016 è cresciuta più di tutte le altre Regioni e ora sta contribuendo notevolmente ai dati estremamente positivi dello sviluppo industriale italiano, indice di una ripresa di natura strutturale. Perseguiremo ancora questi obiettivi con concretezza e tenacia, nell’interesse dei lavoratori e del sistema produttivo campano.

 

Terre di Campania è un progetto in continua evoluzione che si occupa di promuovere il buono e il bello della regione Campania attraverso la conoscenza e la diffusione di bellezze paesaggistiche e artistiche, di bontà culinarie, della cultura, di news, di eventi e azioni mirate sul territorio.

Commenta