Il 4 novembre numerosi artisti si esibiranno contro la Terra dei Fuochi al Teatro Lendi

Tutti uniti contro la Terra dei Fuochi. Il prossimo 4 novembre si terrà uno spettacolo di beneficenza al Teatro Lendi. “Schiattamm ‘e risate pe’ nun schiattà” devolverà l’intero ricavato della serata alla ricerca contro i tumori. Con il costo dei biglietti verranno finanziate importanti ricerche e test tossicologici su persone affette da gravi patologie causate dal disastro ambientale della Terra dei Fuochi.

Hanno aderito all’iniziativa numerosi artisti del nostro territorio che, gratuitamente, si esibiranno sul palco.

Tra questi Paolo Caiazzo, Gino Fastidio, Valerio Jovine, Lino D’Angiò e Alan De Luca. La serata sarà presentata dalla giornalista Rai Francesca Ghidini.

L’iniziativa è stata organizzata dalla Rete di Cittadinanza che grazie all’aiuto del professor Antonio Giordano si interesserà di effettuare test sperimentali per combattere le malattie causate dall’inquinamento del nostro territorio.

Il professor Giordano è oncologo campano e direttore dello Sbarro Institute di Philadelphia. Autore, insieme al giornalista Sky Paolo Chiariello, del libro Monnezza di Stato, Giordano si impegna da anni nella lotta contro i tumori anomali. “La Terra dei Fuochi è il più grande laboratorio di cangerogeni a cielo aperto – dichiara il professore. “In queste zone è proprio l’aumento della mortalità a costituire un rapporto evidente tra la malattia e l’ambiente. La conduzione di questo studio di biomonitoraggio mi riempie di orgoglio – continua Giordano – si tratterà di uno studio indipendente, lontano dalle logiche politiche”.

Ad organizzare l’evento e ad aver gettato le basi di un processo scientifico-sanitario partecipato dal basso è la Rete di Cittadinanza e Comunità. Una federazione di circa trenta associazioni, originariamente costituita in Terra dei Fuochi, che abbraccia territori e persone anche geograficamente distanti.

La Rete propone, grazie all’aiuto di un team di tecnici esperti, praticabili vie d’uscita dall’impasse amministrativo campano sul tema ambiente.

Contrasta con forza quella parte delle istituzioni che non intende ascoltare la voce dei cittadini e fra questi lavora su progetti di partenariato sociale nelle scuole per costruire le città del futuro.

Appuntamento quindi per il 4 novembre alle ore 20:00 presso il Teatro Lendi di Sant’Arpino, in via Alessandro Volta 144. Il costo del biglietto è di 15 euro.

Maria Balsamo è nata a Napoli il 16 febbraio 1984. Laureata in Filologia Moderna è giornalista pubblicista.
Appassionata di cinema e musica, ha scritto di cronaca per il Quotidiano “Roma”.
“Mi piace scrivere perché scrivere è raccontare. Raccontare ciò che osservo per condividerlo coi lettori”.

Commenta