Unire il potenziale economico e la salute dell’ecosistema marino attraverso l’innovazione 10 -11 Ottobre 2017 – Stazione Zoologica Anton Dohrn, Napoli

La Stazione Zoologica Anton Dohrn ospiterà un workshop, co-organizzato con l’OCSE, dal titolo: “Innovation for a sustainable Ocean Economy”. Il workshop OCSE-SZN analizzerà come il progresso scientifico e l’innovazione stanno contribuendo allo sviluppo delle attività marine e marittime al fine di definire le migliori strategie di protezione e di recupero degli ecosistemi marini. Il workshop vedrà la partecipazione di circa 50 esperti internazionali provenienti dai più illustri centri di ricerca, dal settore privato e dalle organizzazioni intergovernative. Nella due giorni, saranno discussi quattro temi cruciali circa il futuro dei mari e degli oceani:

· La gestione ecosostenibile dell’industria navale e delle infrastrutture marine;

· Lo smantellamento (decommissioning) delle piattaforme marine;

· Il ruolo fondamentale di scienza e tecnologia nella pianificazione e gestione delle attività nelle zone marino-costiere;

· L’innovazione come elemento chiave per inquadrare il potenziale della emergente industria di recupero dell’ecosistema marino.

L’evento fornirà ai partecipanti un’occasione per lo scambio di esperienze a livello nazionale e internazionale e si inquadra nell’ambito delle attività di ricerca dell’OCSE sull’economia degli oceani e sull’innovazione.

Giovane dall'età indefinita, da oltre 10 anni nel mondo della comunicazione. Una Laurea, un Master, giornalista, scrittore, esperto di eno-gastronomia e della Campania, allenatore di Karate. E' il creatore e direttore del Museo dei Castelli di Casalbore (AV), attività che gli ha valso il soprannome di "Signore dei Castelli". Vincitore di vari premi nel mondo della pubblicità e della cultura. Testa proiettata nel futuro e piedi saldamente ancorati alla propria terra, il suo motto è "Si può fare!".

Commenta