Lo striscione della tifoseria fa capolino nello stadio vuoto, il pensiero del mondo dello sport va soprattutto alla figlia del giovane difensore viola. Il presidente della Fiorentina «rinnoveremo il contratto di Davide, l’ingaggio alla famiglia»

Una notizia orribile ha squarciato la domenica calcistica, ponendo tutto il resto in secondo piano: E’ morto Davide Astori, il capitano 31enne della Fiorentina ha avuto un arresto cardio circolatorio ed è stato trovato alle 10 del mattino in camera sua nell’hotel che ospita la Fiorentina impegnata nella trasferta di Udine. La notizia ha immediatamente fatto il giro d’Italia e d’Europa, migliaia i messaggi di solidarietà da parte di società e compagni di squadra, ex compagni e avversari, che hanno sottolineato all’unisono lo spessore umano dell’ex capitano viola, che ha lasciato un vuoto difficilmente colmabile nel cuore degli appassionati.

Tra i tanti gesti di solidarietà anche la tifoseria beneventana ha espresso la sua vicinanza all’uomo Davide Astori affiggendo lo striscione in curva:

 «L’onore di una vita non vale il biglietto di una partita: Fermate il vostro business senza via d’uscita. Davide vive»

astori

 

Una nota è giunta anche dalla società giallorossa che si è così espressa: «Il presidente Oreste Vigorito, la dirigenza, lo staff tecnico, la squadra e i collaboratori tutti del Benevento Calcio si uniscono con profonda commozione al dolore della famiglia Astori e dell’ACF Fiorentina per la prematura e tragica scomparsa del capitano Davide Astori»

Un qualunque napoletano con la passione per i libri, le belle storie e la scrittura.

Un pensiero riguardo “Tragedia Astori, la Serie A si ferma. Anche il Benevento si unisce al cordoglio per il capitano della Fiorentina

Commenta