Sagre in CampaniaLa primavera in Campania si presenta a cittadini e turisti ricca di sorprese: durante le tanto attese giornate soleggiate si va alla riscoperta di una serie di tradizioni in grado di portare il buon umore. La Pasqua è finita, ma i campani allungano le loro “vacanze” con questo attesissimo periodo di festa.

È finalmente arrivata la Primavera e con essa le tanto attese sagre popolari Made in Campania. Momenti di pura e semplice allegria che permetteranno di trascorrere giornate diverse conoscendo luoghi e prodotti della nostra terra.
Si tratta di un fine settimana ricco di eventi all’insegna, per lo più, delle tante bontà culinarie della nostra regione.

A Marechiaro a Napoli (sul mare di Posillipo), in concomitanza con la festa di Santa Maria del Faro, fino a domenica 3 aprile 2016, il vostro palato potrà gioire per le diverse ricette a base di pesce, preparate da ristoranti della zona.
Una grande festa e la II edizione della sagra del pesce locale, a cura dell’Associazione “Borgo Marechiaro“, si terranno nel centro storico dell’omonimo paese.
Il tutto servirà a valorizzare il buon pescato locale napoletano, secondo un menù a base di alici fritte in coppo, gamberi e polipo preparati in svariati modi.
* Quando: Dal 31 marzo al 3 aprile 2016
* Dove: Borgo Marechiaro, 80123
* Prezzo: Menù 20,00€

A Pagano, in provincia di Salerno, fino al 4 aprile 2016, si parte per un viaggio all’insegna della tradizione: vi è la Festa della Madonna delle Galline, i cui giorni di preparazione coinvolgeranno tutto il paese. Folclore, tradizione e fede danno vita ad un’esperienza che accompagnerà il visitatore tra i vicoli e gli angoli del paese, accompagnata dal canto e dal suono di tamburelli e castagnette.
Caratteristica di questa festa saranno le galline portate in dono.
Il programma della festa prevede: venerdì 1 aprile 2016 – 19,30 benedizione del Tosello, 20,30 apertura stand gastronomici, 21,30 spettacolo musicale di Antonio Scutiero. – Sabato 2 aprile – 12,00 apertura stand gastronomici, 21,00 spettacolo musicale con i Picarielli. – Domenica 3 aprile – 12,00 apertura stand gastronomici, 20,00 passaggio solenne della processione e omaggi tradizionali alla Madonna 21,00 spettacolo musicale con “A Tammorra e Castielle”. – Lunedì 4 aprile – 19,00 apertura stand gastronomici, 21,00 spettacolo musicale con la Paranza dell’Agro.
* Quando: Dall’1 al 4 aprile 2016
* Dove: Pagani
* Prezzo: gratis

A Vico Equense, dal 3 al 5 aprile 2016, sulla splendida costiera sorrentina, si terrà l’evento “Pizza a Vico“, in programma tra Piazza Mercato e Piazza San Ciro.
Questo evento radunerà a sè i maestri pizzaioli locali, che prepareranno la pizza realizzata con materie prime a chilometro zero (all’insegna dell’alta qualità dei prodotti campani). I forni, durante i giorni della manifestazione, resteranno aperti dalle ore 18:00 alle ore 24:00. Per assicurare il corretto svolgimento delle manifestazioni alcune strade resteranno chiuse al transito veicolare.
* Quando: Dal 3 aprile al 5 aprile 2016 dalle 18:00
* Dove: Vico Equense

Infine, nel parco faunistico e botanico di San Bartolomeo a Caiazzo (Ce) l’associazione “Giardini del Volturno” organizza la sesta edizione della mostra mercati di giardinaggio <<Giardini del Volturno>>, dal 2 al 3 aprile 2016.
Il parco è stato scelto dal Fai, nei pressi dell’antica Colonia romana nella vallata di Cesarano (location particolare che presenta e custodisce tante varietà floreali e aree boschive perfettamente immerse nella flora mediterranea).
Verranno presentati nuovi prodotti dell’enogastronomia, sugli appositi stand; seguiranno una serie di eventi ai quali i visitatori potranno personalmente prendere parte. Vi sarà, inoltre, un’area ristoro e saranno organizzate anche delle visite guidate all’area faunistica della tenuta di San Bartolomeo (il costo d’ingresso al parco faunistico è di 4 Euro, gratuito per bambini al di sotto dei 12 anni).

Quando: 2 e 3 aprile 2016
Dove: San Bartolomeo – Casa in Campagna, a Caiazzo

Ho 20 anni e vorrei inserirmi nel mondo del giornalismo (mia grande passione scoperta grazie ad uno stage). Ho frequentato il liceo classico e ora sono iscritta alla facoltà di lettere classiche della Federico II di Napoli.

Commenta