Vinalia, evento simbolo della cultura enoica sannita, sta per aprire le porte del centro storico di Guardia Sanframondi a tutti i winelovers e turisti appassionati di arte, cultura, gastronomia.

La manifestazione sarà inaugurata il 4 agosto, alle ore 18, nei giardini dell’antico castello, e proseguirà con un variegato cartellone di eventi enogastronomici, artistici e musicali fino al 10 agosto con l’attesissima Notte bianca della Falanghina e il consueto brindisi  di mezzanotte Calici di stelle.

Precise tematiche muovono ogni anno l’intero evento che per il 2016 ha scelto di sensibilizzare agricoltori, amministratori, politici locali e cittadini verso la sostenibilità ambientale e sociale per custodire un dono, ossia il sistema territoriale. Per raggiungere tale obiettivo bisogna tutelare l’originale identità vitivinicola sannita basata sulla produzione di Aglianico e Falanghina puntando su una viticoltura di qualità, di precisione, in armonia con l’ambiente circostante. Insomma, Vinalia 2016 promuove una viticoltura leggera, ma non superficiale.

Location della rassegna sarà il centro antico del borgo. Da Piazza Castello, infatti, il visitatore potrà prendere parte al classico Percorso del gusto che si snoda tra vicoli e scalinate di pietra, degustando vini e prodotti tipici. Ampia la scelta degli angoli dedicati all’enogastronomia. Cucina Vinalia, Torte contorte, Cibo di strada, Bollicine Wine Bar e l’Osteria Enoica guideranno i turisti in un viaggio dagli esaltanti sapori contadini.

Ma Vinalia è anche Showcooking. Un vero e proprio teatro del gusto allestito in una raffinata sala sotto le stelle sul piazzale d’Armi del Castello Medievale. Noti chef e sommelliers dell’Ais  presenteranno eleganti cene abbinate agli eccellenti prodotti vinicoli del territorio interagendo direttamente con i partecipanti.

Le piazze Mercato, Fabio Golino, Croce diventeranno luogo di aggregazione musicale mentre il Ponte Ratello darà spazio a VinArte:  fotografi, scultori, pittori animeranno il cosiddetto Borgo degli artisti coordinati dal direttore artistico della rassegna, Giuseppe Leone.

Educarsi al Vino, invece, è la sezione che Vinalia crea per i veri appassionati del prodotto principe del Sannio. Degustazioni professionali, l’ Andar per cantine,  il noto Wine tasting previsto per tre serate (di cui due riservate a giornalisti del settore) saranno le occasioni predilette per approfondire la conoscenza delle migliori etichette sannite.

E per i più piccoli, a pensarci è Vinalia Kids, momenti dedicati ai bambini con percorsi sensoriali, storie di vigne, passeggiate poetiche, corpo ed emozioni in movimento.

Ad accompagnare la XXIII edizione di Vinalia, una lotteria con in palio un viaggio in Portogallo e tour alla scoperta di paesaggi immersi negli immensi vigneti italiani.

 

 

 

Commenta