Viaggiando tra i castelli irpini, rubrica sull’approfondimento delle rocche della provincia di Avellino

Nuova settimana, nuovo viaggio tra i castelli presenti sul territorio irpino, oggi siamo a Chianche, per scoprire un castello mutato radicalmente nel tempo. Ci muoviamo attraverso le oltre 70 rocche, fortezze e i castelli di epoca longobarda, normanna o risalenti ad altri periodi presenti sul territorio avellinese, con la volontà di diffondere il patrimonio storico della verde provincia campana. Continuate a seguire la rubrica per conoscere storie e leggende, di paesaggi e misteri, che caratterizzano un’incantevole provincia.

Questa rubrica è realizzata in collaborazione con la pagina facebook del Museo Dei Castelli di Casalbore.

Risalente all’epoca normanna, il castello venne citato per la prima volta in un documento del 1301. Nel corso dei secoli il castello ha subito numerose trasformazioni per essere adattato in epoca rinascimentale a residenza nobiliare. Molte furono le famiglie nobili che nel tempo si sono stabilite tra le sue mura: i Pisanelli, i San Severino, i Caracciolo, i Zunica.
Oggi le condizioni della struttura sono alquanto preoccupanti in quanto le mura di un lato del castello sono parzialmente crollate, ma nonostante il grave disfacimento della costruzione, le torri cilindriche angolari ancora attirano l’attenzione dei visitatori.

L’articolo continua su silo del Museo Dei Castelli

Commenta