Viaggiando tra i castelli irpini, rubrica sull’approfondimento delle rocche della provincia di Avellino

Il Castello di Nusco, comune anche detto “il balcone d’Irpinia”, fa parte delle oltre 70 rocche, fortezze e i castelli di epoca longobarda, normanna o risalenti ad altri periodi presenti sul territorio avellinese, in cui ci muoviamo con la volontà di diffondere il patrimonio storico della verde provincia campana. Continuate a seguire la rubrica per conoscere storie e leggende, di paesaggi e misteri, che caratterizzano un’incantevole provincia.

Questa rubrica è realizzata in collaborazione con la pagina facebook del Museo Dei Castelli di Casalbore.

Il centro storico di Nusco si sviluppò attorno al castello di origine longobarda, edificato presumibilmente attorno al IX secolo, in posizione dominante tra le valli dell’Ofanto e del Calore. Dell’originaria struttura oggi sono visibili solo alcuni ruderi, sufficienti però a lasciare intuire quanto dovesse essere imponente la fortificazione.
Oltre ai resti delle mura, spiccano quelli della torre-mastio e dei lati esposti a nord. Nel 1908 le autorità procedettero ad un parziale abbattimento delle mura compromesse dai ripetuti eventi sismici.

L’articolo continua su sito del Museo Dei Castelli

Commenta