Viaggiando tra i castelli irpini, rubrica sull’approfondimento delle rocche della provincia di Avellino: Volturara Irpina

Il Castello di Volturara Irpina è un maniero medievale che fa parte delle oltre 70 rocche, fortezze e i castelli di epoca longobarda, normanna o risalenti ad altri periodi presenti sul territorio avellinese, in cui ci muoviamo con la volontà di diffondere il patrimonio storico della verde provincia campana. Continuate a seguire la rubrica per conoscere storie e leggende, di paesaggi e misteri, che caratterizzano un’incantevole provincia.

Questa rubrica è realizzata in collaborazione con la pagina facebook del Museo Dei Castelli di Casalbore.

Il castello costruito in età normanno-sveva e rifatto per volere della nobiltà aragonese, è stato trasformato in dimora gentilizia nel settecento. Al centro dell’area definita dalle quattro torri e dalle mura, si nota una fortificazione, il Mastio, che è la parte più antica del castello.
Non si hanno notizie certe sulla sua origine, ma sicuramente il mastio risale al tempo dei romani quale punto strategico per sorvegliare le truppe dei Cartaginesi. La sua posizione naturale, a controllo di una delle più importanti vie di comunicazione tra le valli del Calore e del Sabato, fece nel medioevo di Volturara un centro di notevole importanza strategica munito di un forte castello. Al giorno d’oggi restano visibili solo i ruderi, tracce dell’imponente struttura.

L’articolo continua su sito del Museo Dei Castelli

Commenta