Il cimitero delle fontanelle uno dei luoghi di culto più esoterici di Napoli

Il cimitero delle Fontanelle (in napoletano ‘O campusanto d’ ‘e Funtanelle) è un antico cimitero della città di Napoli, situato in via Fontanelle. Il luogo è chiamato in questo modo per la presenza in tempi antichi di fonti d’acqua, il cimitero accoglie 40.000 resti di persone, vittime della grande peste del 1656 e del colera del 1836. Si tratta di uno dei luoghi più esoterici di Napoli, custode di una tradizione antica ancora oggi perseguita e custodita gelosamente da persone appartenenti ad ogni generazione.

Il cimitero è noto perché vi si svolgeva un particolare rito, detto il rito delle “anime pezzentelle”, che prevedeva l’adozione e la sistemazione in cambio di protezione di un cranio detta «capuzzella», al quale corrispondeva un’anima abbandonata chiamata «pezzentella».

All’interno del cimitero numerosissimi sono i teschi e le ossa dei defunti messi in bella vista, come se fossero a guardia dell’oltretomba stesso. La tradizione vuole che per espiare i propri peccato ogni persona dovesse adottare una “capuzzella” ponendo una moneta sul suo cranio.

Il cimitero delle fontanelle è di certo uno dei luoghi più affascinanti, assieme a Napoli sotterranea e al Maschio Angioino, di tutta Napoli. Con questa gallery fotografica, tratta dall’archivio fotografico de i luoghi di Napoli, spero di avervi trasmesso almeno un po’ dell’emozione che ho provato nel passeggiare tra “i morti” e dell’intensità mistica di questo posto.

I luoghi di Napoli è un progetto di Diego Dentale, potete acquistare il calendario qui.

Difficilmente parlo di me, preferisco far vedere quello che faccio.

3 pensieri riguardo “Il Cimitero delle Fontanelle: i luoghi di Napoli

Commenta