Jorit Agoch ci rallegra il cuore con il suo ultimo murales nella periferia partenopea. Il volto di Maradona donato dall’artista per  San Giovanni a Teduccio.

Jorit Agoch regala alla periferia di Napoli un volto noto al mondo intero e in particolar modo al Sud: Maradona.

Diego, genio e sregolatezza, si erge sulla palazzina di via Taverna del Ferro, tristemente conosciuta come Bronx. L’opera è autofinanziata, Jorit ammette che anche Hamsik da buon capitano ha partecipato al progetto.

Il piede d’oro mancino ha già riscosso enorme successo sul web ed è gettonatissimo sui social, ma non sono mancate le critiche all’opera.

Per noi, il murales, rappresenta soltanto un augurio pieno di speranza: che questo sia solo l’inizio per la completa riqualificazione della periferia napoletana.

Il ventre di Napoli freme di creatività.

 

 

 

Nasco a Napoli nel 1981 e cresco con la passione per le arti e con una curiosità viscerale del mondo, inculcatami sin da piccola dai miei genitori. Nel 2000 mi classifico al secondo posto nella sezione narrativa per il premio città di Salerno. . Iscritta al Circolo Letterario Anastasiano, ho pubblicato per il Verso Verde una poesia dal titolo ”Residui d’Irpinia”. Ho collaborato con il giornale Dream Magazine come fotoreporter per la mostra SEVEN, svoltasi a villa Vannucchi nel 2011. Laureata in lettere moderne, insegno, con gioia e pazienza, nella scuola media.

Un pensiero riguardo “Jorit Agoch e Diego Armando Maradona

Commenta