Le bellezze di Procida, Ischia e Capri, il Golfo di Napoli, meta ricca di meraviglie per i turisti e non solo

Se amate il mare o se stare troppo tempo in spiaggia vi annoia e preferite visitare luoghi di interesse artistico-culturale, senza rinunciare alla vita mondana, le isole del Golfo di Napoli fanno al caso vostro; concedersi qualche giorno a Ischia, Capri o Procida sarà la scelta più azzeccata.

Guarda anche la gallery dedicata a Procida.

Famosa per aver ospitato il set cinematografico del film “Il postino”, con Massimo Troisi, Procida è la più piccola di tutto l’arcipelago. Il grazioso borghetto di pescatori e le deliziose botteghe con prodotti locali fanno di essa una realtà avulsa, che sembra essere rimasta indietro nel tempo. Le spiagge più frequentate sono quella del Pozzo Vecchio e della Chiaiolella; da non perdere anche l’abbazia di San Michele Arcangelo, che sorge su di un promontorio a strapiombo sul mare, da cui si gode di una vista mozzafiato.

In circa mezz’ora, è possibile raggiungere Ischia da Procida, grazie agli efficienti collegamenti marittimi del Golfo. Con sei comuni, Ischia è l’isola più estesa e vanta milioni di visitatori, che vi accorrono per visitarne le strabilianti bellezze. Fondata dai Calcidesi, nell’VIII secolo a.C. con il nome di “Pithekoussai”, vanta una storia millenaria, oltre che numerosi apprezzabilissimi monumenti: primo fra tutti, il Castello Aragonese e la Cattedrale dell’Assunta, la cui cripta custodisce dei preziosi affreschi della scuola di Giotto.

Ultima tappa, non per importanza, è la celeberrima Capri, popolata sin dai tempi più remoti, da personaggi di spicco dell’alta società. Ogni anno, migliaia di personaggi famosi approdano sull’isola, per dare sfoggio di ricchezza e per lasciarsi trasportare dagli splendidi tesori, che la natura le ha donato. La Piazzetta centrale è un punto di riferimento per raggiungere qualsiasi altra meta: dalla Certosa di San Giacomo, fino ai giardini di Augusto e a Villa Jovis, storica residenza dell’Imperatore Tiberio, con un’indescrivibile vista sul Golfo di Napoli e sui faraglioni. Esperienza indimenticabile è anche la visita alla Grotta Azzurra, che prende il proprio nome dal colore della sua acqua, reso tale da giochi di luce.

Quando la sera sarà scesa e, con le sue nude braccia, avrà avvolto tali beltà, i paesaggi notturni sapranno offrire nuove irripetibili emozioni.

Michele De Rosa è un giovane studente napoletano, attualmente iscritto al secondo anno della facoltà di lettere classiche, presso l'Università degli Studi di Napoli "Federico II". Nel tempo libero, ama dedicarsi alla lettura di libri inerenti la storia, la cultura e le leggende della città di Napoli, per la quale nutre un amore senza confini

Un pensiero riguardo “Procida, Ischia e Capri: emozionarsi nel Golfo di Napoli

Commenta