Teano conserva uno dei più grandi teatri del mondo romano che recentemente è stato restaurato e reso nuovamente fruibile ai visitatori: il Teatro di Teano.

Teatro romano di Teanum Sidicinum: fu costruito nel II secolo a.C. ed ha attraversato tutte le fasi dello stile architettonico imperiale, rinnovato agli inizi del III secolo d.C. per iniziativa di Settimio Severo e completato da Gordiano. Era dotato di una cavea di circa 85 metri di diametro, la parte scenica era alta 26 metri ed era decorata con tre ordini di colonne, capitelli, architravi e sculture realizzati utilizzando rari e pregiati marmi.

Alle spalle del teatro sorgeva un tempio che, forse, era dedicato ad Apollo.

Tra il XII e il XIII secolo la cavea, la parte dedicata agli spettatori, era ormai interrata e su essa sorse un quartiere artigianale per la produzione di mattoni e ceramica.

Mi chiamo Mariano De Angelis, ho 25 anni e sono laureato in Design della Comunicazione presso il Politecnico di Milano. Sono un fotografo professionista specializzato in fotografia di architettura e documentaria e ultimamente sto realizzando reportage fotografici sul patrimonio artistico e paesaggistico della Campania.

Commenta