Una gallery fotografica su Torre del Greco, la Scala Santa e l’Immacolata concezione

Tra l’ 8 e il 30 Dicembre del 1861, la violenta eruzione del Vesuvio di tipo Esplosivo-Effusivo minacciò (insieme a violentissimi terremoti) Torre del Greco tra i tanti comuni del vesuviano. Fu proprio dalla città del corallo che le preghiere degli abitanti, rivolte a Maria Immacolata, compirono il miracolo di arrestare immediatamente il flusso lavico che stava per inondare completamente la città, dopo aver già distrutto la Basilica (in seguito ricostruita da Vincenzo Romano, Beato patrono della città insieme all’Immacolata Concezione).

Guarda anche la gallery su Torre del Greco

Così vuole la leggenda ricordata da oramai 155 anni dal popolo Torrese, il quale, in tributo al miracolo, ogni anno affida a grandi professori d’ arte (incisori, mastri d’ ascia, progettisti e scultori) la costruzione di un carro allegorico-devozionale per portare in trionfo la statua dell’ Immacolata Concezione che trionfa sul serpente e che domina il cielo e la terra. Il carro (6 metri per 3 metri circa) che varca l’ uscita della Basilica di Santacroce alle 10:00 della mattina dell’ 8 dicembre, viene portato a spalla da più di un centinaio di devoti e affezionati per le strade del centro storico Torrese.

Quella della processione però, è una tradizione che da poco è stata accompagnata alla veglia della notte precedente, la Scala Santa (simile a quella del Santuario di Montevergine) che invece celebra l’ ultimo giorno di Novena all’ Immacolata dal punto di vista popolare-folcloristico, dove i suoni delle tammorre e delle ciaramelle entrano in chiesa a portare le voci del popolo ai piedi della Madonna Immacolata, così come accadeva già alla fine dell’ 800.

Classe 1984, Fotografo e Vicepresidente di ALT! – Associazione lettori Torresi, appassionato di Letteratura, Distopia e Fumetti, entusiasta per la Natura e la foto Naturalistica. Rugbysta (quasi) attivo e appassionato.

Un pensiero riguardo “Torre del Greco, la Scala Santa e l’Immacolata concezione

Commenta