Vesuvio: prospettive e dinamiche nel rapporto con il paesaggio

Il Vesuvio e il territorio circostante sono da sempre legati da un rapporto di scambio vicendevole di emozioni e di suggestioni che dall’alto del cono rimbalzano sulla maglia di paesi che lo circondano e viceversa, creando un legame inscindibile tra il paesaggio e il vulcano. Nella gallery, il Vesuvio è ritratto da punti del territorio differenti, assumendo declinazioni diverse a seconda dei luoghi da cui viene ritratto.

Il percorso inizia sul Parco Nazionale del Vesuvio, immersi nella vegetazione tipicamente mediterranea, i fiumi di lava e i massi vulcanici e prosegue nei paesi vesuviani alla ricerca di scorci che colpiscono, prospettive uniche, come quella dell’androne di Palazzo Rendina, nel paese vesuviano di Boscotrecase.

La gallery non può che contemplare gli Scavi archeologici di Pompei, opera del Creator Vesevo, in uno dei luoghi più suggestivi, il Foro, dove il Vesuvio si staglia sulle rovine dell’antica città, facendo da quinta.

Concludendo, ritroviamo due immagini emblematiche da Napoli e dalla Costiera Sorrentina. Le due foto sono l’una lo specchio dell’altra ma, nel primo caso, il Vesuvio è il soggetto principale della foto, come nella classica cartolina napoletana, nel secondo, invece, diventa elemento che conclude il paesaggio, incorniciato dai comuni vesuviani alle sue pendici, dalla costa e dal mare.

 

 

 

Laureanda in Architettura all' Università degli Studi di Napoli Federico II, con una grande passione per la fotografia. Gli studi in Architettura mi hanno permesso di approfondire quest' interesse essendo, ai miei occhi, due arti legate da elementi che le alimentano entrambe, come: luce, misura, atmosfera, spazio e colore. Amo ricercare la complessità, fermare l'attimo attraverso lo scatto e approfondire.

3 pensieri riguardo “Visioni Vesuviane: POV about Vesuvio

Commenta