Esce “Asteroidi ” il nuovo progetto discografico della band “Isolati Fenomeni”, un disco dal sapore retrò ma allo stesso tempo che guarda al futuro a partire dal supporto che è stato scelto per la pubblicazione del progetto.

Non un vinile, sarebbe troppo retrò, non un cd bensì una chiavetta usb a forma di un piccolo missile colorato che richiama la copertina del progetto. Praticità e innovazione, questo è sicuramente alla base della scelta della band che autoproduce il proprio progetto.

“Isolati Fenomeni”? La band, nata nel 2005, divide la sua attività tra Roma e Napoli, è la fusione  tra le diverse esperienze artistiche dei componenti che hanno saputo condensare in un unico progetto sonorità che spaziano dal folk all’hard rock, al jazz con cenni di elettronica.

 

“Asteroidi”, il progetto discografico è composto da undici  brani (firmati da Fabio Ceccangeli, Loredana De Falco, Lucilla Raponi e Fabrizio Alesse.), di cui otto in italiano più “Maladie”“Defenderse”, rispettivamente in francese ed in spagnolo. Una scelta controcorrente quella di usare due lingue neolatine a dispetto del tanto dilagante uso dell’inglese. Un fruibile susseguirsi di sonorità  pop, rock, jazz, un viaggio fatto di canzoni che sono storie, ognuna diverse, ognuna tratta da situazioni e stati d’animo. Brano che, per i temi trattati,  sicuramente merita un ascolto più attento è “Eroi invisibili”, singolo che ha anticipato l’uscita dell’album e pensato  in occasione dell’ultimo anniversario della strage di via D’Amelio, dedicato quindi agli eroi della lotta contro le mafie, un canto tristemente attuale che si apre con le notizie nefaste delle stragi di mafia al tg. Gli arrangiamenti dei brani sono degli stessi Isolati Fenomeni e di Alfonso La Verghetta. I presupposti di un ascolto fruibile ci sono tutti e un ascolto live della band potrebbe suscitare ancor di più la curiosità di seguirne le vicende. In attesa della data di presentazione live che dovrebbe avvenire a Napoli, il prossimo marzo, ne consigliamo vivamente l’ascolto. L’album è oggi disponibile, oltre che in download e streaming sulle principali piattaforme digitali.

ISOLATI FENOMENI

Isolati Fenomeni è una band  nata nel 2005 dalla fusione di idee e suoni frutto delle differenti (a tratti anche divergenti) esperienze artistiche dei suoi componenti, che spaziano dal folk all’hard rock, passando per il jazz.

I brani dei Fenomeni abbracciano sonorità  che vanno dal funky al blues al vintage pop che si possono percepire già nella prima fase della loro produzione artistica,  dal mood asciutto e sincopato di “Geese in flocks”, al feeling anni 70 di “M.a.m.a. Milano a mano armata”, brano ispirato al genere cinematografico “poliziottesco” del periodo, fino ad “Indizi”, che dalle atmosfere neo-blues degli esordi, nell’ultima produzione dei Fenomeni ha assunto una veste rock. Nel 2006 arriva il primo album autoprodotto “In viaggio”, una sorta di punto di partenza dal quale è iniziato un percorso che li ha portati ad esibizioni live e a presentare i propri brani in concorsi e festival. Dal 2006, infatti, gli Isolati Fenomeni hanno suonato in giro per il Belpaese, con una predilezione per la capitale. Tra concerti, festival e ospitate in diretta radio ed in tv la band al momento conta quasi un centinaio di esibizioni live. Tra i numerosi festival e concorsi ricordiamo che la band è stata finalista al VideofestivalLive 2007 e ad Angeli del Rock 2011 con “Indizi”, e semifinalista Centro Italia di Rock Targato Italia 2011. La stessa “Indizi”, insieme con “Geese in flocks”, è stata presentata dai Fenomeni in assetto “virtual band” alla Festa Europea della Musica 2007 e ad Italia Wave Love Festival 2007 su Second Life. Nel 2013 la band è stata finalista di Rock’n’law e selezionata per la finale del Premio Sabina Music Summer con “Prendere o lasciare” ed “Eroi invisibili” e, ancora con “Indizi”, è stata selezionata per la finale di Emozioni Sonore.

Dal 2014 gli Isolati Fenomeni diradano live e partecipazioni a festival, riunendosi in sala per dar vita al progetto discografico “Asteroidi”, che viene considerato il primo vero album ufficiale della band, arrivato dopo un lungo rodaggio, gli innumerevoli live ed il raggiungimento di una consapevolezza differente rispetto a “In viaggio”. Senza rinnegare il passato, gli Isolati Fenomeni scoprono una maturità, un’armonia di pensiero, una  sintonia di intenti che li invoglia a ricominciare il viaggio musicale, con un piglio più deciso e verso traguardi più ambiziosi. Nel 2016, le nuove sonorità  scaturite durante l’esperienza in studio convincono la band che il è il momento giusto per finalizzare il lavoro e pubblicare Asteroidi. L’album è oggi disponibile, oltre che in download e streaming sulle principali piattaforme digitali, in una speciale edizione su supporto usb, in forma di cartoonesco razzo interplanetario, logo di sempre dei Fenomeni, una scelta, anche questa, in linea con il loro essere una band indipendente dalle logiche di mercato.

 

Commenta