Pubblicato il 20 Novembre, Riesta n’atu ppoco è il nuovo singolo de Il Befolko che annuncia il nuovo album e fa da biglietto d’ingresso alle sonorità del lavoro in prossima uscita.

Diciamoci la verità, se in un minuto e mezzo riesci a lasciarti trasportare, emozionarti e sorridere bonariamente, o hai appena riguardato il video della barzelletta di Totti e Del Piero che lasciano il foglio in bianco, o sei dinanzi ad una gemma rara (d’altro tipo, rispetto a quella di Totti e Del Piero, ma ci siam capiti…).

In questo caso specifico, a trascinarci in un viaggio breve ma intensissimo è stato Roberto Guardi, in arte Il Befolko, che in un solo minuto e ventotto secondi è riuscito a raccontarci una concisa ma efficace storia. Anzi, più che una storia, un vero e proprio spaccato d’emotività. Tutto quel che puoi pensare, provare, vedere e sentire in un solo minuto, tempo stretto e infinito insieme.

Riesta n’atu ppoco è quel che vorresti dire ma un po’ temi; è quel che dici ma di cui ti penti, perché tanto non ha sortito effetto; è quel che vorresti cambiasse, ma pare non cambi mai. E’ musica lenta e dolce per un racconto che un po’ rammarica, un po’ ci fa sognare e credere che le cose cambino davvero, come se ce lo avesse sussurrato la Musica stessa. Se poi saremo disillusi, allora sì, crederemo ciecamente a quell’ultimo verso del testo (che vi lasciamo scoprire autonomamente), per tutti gli altri… le note aiuteranno a sognare.

Il lavoro svolto da Il Befolko è valido perché completo, capace di lasciare un profondo senso di soddisfazione anche in relazione ad un minutaggio così risicato. Musicalmente, poi, è percepibile il tocco di Massimo “Blindur” De Vita in veste di produttore (e ormai appare chiaro che non si tratta certo di un caso se ad ogni valido artista si aggiunge sempre il suo incredibile zampino, come se avesse un radar per la buona qualità…), che garantisce un ascolto parecchio piacevole, specie se in cuffia.

A concludere, un paio di informazioni: prodotto da Blindur e Dischi Rurali e distribuito da Artist First, Il Befolko lancia quel singolo che ci incoraggia a dire: “ne voglio di più”. Speriamo, quindi, di avere presto notizie da Roberto Guardi e ascoltare presto un nuovo singolo, in attesa dell’album. Non possiamo segnare ancora un vero e proprio appuntamento sul calendario, visto che nessuna data è stata ancora fornita, ma aspettiamo trepidanti, e ci riaggiorneremo appena si smuoverà qualcosa.

A volte, come abbiamo osservato, è questione anche solo di un minuto.

Commenta