Il MEI al 72° Festival di Sanremo premia Giovanni Truppi come miglior artista indipendente

Il cantautore partenopeo viene premiato dal MEI per il suo percorso indipendente, che lo ha visto più volte presente alla kermesse di Faenza, e per la sua canzone “Tuo padre, mia madre, Lucia”.
“In un Festival di Sanremo che rispetto allo scorso anno pare segnare un passo indietro verso la restaurazione – dichiara Giordano Sangiorgi, patron del MEI – con una minor presenza di artisti innovativi provenienti dai circuiti indipendenti e una maggiore presenza di artisti storici che avrebbero funzionato meglio come ospiti, il cantautore Giovanni Truppi rappresenta in pieno, sia per i suoi testi che per lo stile musicale che per il suo percorso artistico, la linea della musica indipendente italiana, quella capace di crescere piano piano nel rapporto con i palchi e con il pubblico, sempre piu’ grandi e sempre piu’ ampi, mantenendo intatta la propria integrita’ artistica delle origini e quindi senza compromessi con il mainstream commerciale”.

Per tali motivi il MEI a Sanremo consegna a Giovanni Truppi la Targa MEI Artista Indipendente al Festival di Sanremo 2022.

Giovanni Truppi è nato a Napoli nel 1981.
Ha pubblicato cinque dischi: C’è un me dentro di me (2009 – presentato al MEI), Il mondo è come te lo metti in testa (2013), GIOVANNI TRUPPI (2015), la raccolta Solopiano (2017) e Poesia e civiltà (2019), indicato tra i migliori dischi dell’anno dai principali media italiani e dal quotidiano francese “Le Monde”.
Nel 2019 ha ricevuto il premio PIMI come miglior artista indipendente dell’anno dal MEI. I suoi brani sono stati impiegati nel cinema, nel teatro e nella televisione.
Il suo ultimo lavoro, un Ep accompagnato da un libro di storie a fumetti, uscito nel 2020, si intitola 5.

Commenta