La musica napoletana del settecento di esibisce in una location speciale: il Palazzo Reale di Napoli. Quattro appuntamenti all’insegna della bellezza

Restano ancora due appuntamenti per partecipare ai magici momenti che uniscono la musica napoletana e le bellezze del Palazzo Reale di Napoli.

Quest’ultimo in collaborazione con CoopCulture e l’Accademia Mandolinistica Napoletana, ha proposto quattro appuntamenti (sabato 28, domenica 29, lunedì 30 dicembre e lunedì 6 gennaio 2020) che prevedono un programma di visite didattiche ai Giardini Pensili, alle collezioni inedite custodite nelle sacrestie della Cappella Palatina seguite da un concerto di musiche da strada della Napoli del Settecento.

I visitatori saranno guidati da uno storico dell’arte di CoopCulture che infine li condurrà nella Cappella Palatina dove i Maestri dell’Accademia Mandolinistica Napoletana si esibiranno suonando strumenti musicali antichi, rappresentati nel Presepe Napoletano del XVIII secolo.

Ad esibirsi Massimiliano Del Gaudio con il mandolino barocco, Luca Petrosino con il mandolone, Adolfo Tronco con il calascione e Irene Isolani, la voce.

La prenotazione è obbligatoria al numero 848 800 288 06 (06.39967050 dai cellulari e dall’estero) dal lunedì a domenica dalle 9.00 – 13.00 e 14.00 – 17.00 (il sabato dalle 9.00 alle 14.00)“

L’appuntamento è fissato alle 10.30.

PROGRAMMA

Sonata Pastorale (E. Barbella)
La leggenda del lupino (R. De Simone)
La ‘nferta / Nascette lu Messia (tradizionale)
Quanno nascette Ninno (S. A. De Liguori)
Madonna della Grazia (Tradizionale)
Ninna Nanna al Bambin Gesù (Orazio Dell’Arpa)
Concerto Grosso per la Notte di Natale (Corelli)
Natum Vidimus (anonimo)



Commenta