All’Accademia Musicale Yamaha di Caserta e San Nicola La Strada, porte aperte nei giorni 21 e 22 settembre

All’Accademia musicale Yamaha di Caserta e San Nicola la Strada diretta da Mena Santacroce anche quest’anno si ci prepara alla due giorni “Porte aperte”. L’appuntamento è per sabato 21 (sede San Nicola la Strada alla via Napoli 8 – 0823/422193) e domenica 22 settembre (sede Caserta alla via Caduti sul Lavoro 110 – 0823/355824). Saranno due giornate di festa per le scuole Yamaha di tutta Italia. Le porte si apriranno a chiunque vorrà scoprire il metodo di educazione musicale più diffuso nel mondo.

      Per l’intera giornata il personale docente e di segreteria sarà a disposizione per lezioni di prova, per incontri orientativi e per qualsiasi altra informazione. Inoltre, sarà possibile prenotare una lezione  gratuita.

      L’Accademia Yamaha è una delle realtà più significative del territorio e quest’anno ha festeggiato venticinque anni di attività. La direttrice Mena Santacroce ricorda:

 

La Yamaha Music School vede confermati i corsi pre-accademici in convenzione con il Conservatorio Martucci di Salerno per tutti gli strumenti e per il canto per gli indirizzi classico, jazz e pop con esami in sede a San Nicola la Strada. Inoltre, sarà attivato il nuovo corso Yamaha “Le avventure di Toby” per bambini dai 18 mesi. È questo un corso che è una garanzia di grande professionalità, forte della metodologia Yamaha. Il periodo che va dalla nascita ai sei anni di vita è, infatti, importantissimo per la formazione della capacità di orecchio e verbali.

     Riprende anche il corso “Prime note” per bambini da 0 a 18 mesi e per mamme in attesa. E sono confermati i corsi Yamaha per bambini a partire dai 4 anni su tastiera, i corsi di chitarra junior e batteria e corsi per tutti gli strumenti: arpa, sassofono, violino, violoncello, flauto, clarinetto, canto, musica d’insieme.

 

  La direttrice Santacroce poi aggiunge: «Investire su un corso di musica di qualità per il proprio bambino significa investire sul benessere del proprio figlio, potenziare le sue capacità verbali che attraverso la musica si sviluppano al meglio e significa investire sulla sua serenità emotiva. Scegliere un percorso non improvvisato ma consolidato e condiviso porterà benefici indelebili nella vita dei vostri bambini».

Commenta