Renato Zero, il famoso ed eclettico cantante romano, continuerà il suo tour Zero – il folle ad Eboli, il 18 e 19 gennaio 2020, al Palasele.

Sono disponibili gli ultimi biglietti acquistabili per i concerti di Renato Zero il 18 e 19 gennaio ad Eboli. Il grande artista, colui che “ha fatto di un’offesa il suo cognome: zero”, è giunto alla sua trentaduesima tournee. Il tour, iniziato il primo novembre 2019 nella capitale, terminerà a Roma, dove ha iniziato, il 31 gennaio 2020. Zero – il folle, è un tour che ha toccato l’Italia da Nord a Sud (un’altra tappa nel meridione, oltre Eboli, sarà a Bari). Collegato al nuovo disco Zero – il folle, l’omonimo tour sarà basato principalmente sull’ultimo disco, ma saranno inevitabilmente cantati e suonati anche i successi del cantante. Per poter consultare la scaletta del tour, nonostante questa sia soggetta a variazioni possibili, consultare il sito https://www.teamworld.it/concerti-festival/la-scaletta-dei-concerti-di-renato-zero-il-folle-in-tour-2019-2020/

 

Zero il Folle (il disco)

Anticipato dal singolo Mai più da soli il 17 maggio 2019, il disco fu poi annunciato al serale di Amici. Un altro singolo, La vetrina, del disco èuscito il 13 settembre 2019. Alla sua pubblicazione, l’ultimo disco di Renato Zero ha subito raggiunto il primo posto nella classifica musicale del 2019, in Italia. Il disco è stato registrato a Londra, insieme all’arrangiatore Trevor Horn (collaboratore di Paul McCartney e Robbie Williams) e gli ex appartenenti alla band Dire Straits Alan Clark e Phil Palmer.

Il Re dei Sorcini fa un elogio al suo alter ego, Zero, il suo amato uomo eclettico dal passato fatto di profondità, lustrini, originalità. Il suo amato Zero, colui che l’ha strappato dalla routine, dalle abitudini della quotidianità. Alle soglie dei 70 anni, Renato Fiacchini compie e fa compiere un viaggio con un disco fatto di critiche alla contemporaneità, funk, ballate. Il disco è formato da quattro copertine, in ognuna di esse Renato Zero indossa un cappello diverso, le quali, se vengono unite, formano la parola “Zero”.

“Perché è folle chi sogna, chi è libero, chi cambia … Folle è chi rifiuta le regole e l’autorità, alimentando i desideri nascosti di chi lo giudica e segretamente vorrebbe assomigliargli. Folle è chi non si vergogna mai e osa sempre, per rendere eterna la giovinezza. Folle è Renato Zero.”

 

 

 

 

Commenta