A Napoli il primo corso di laurea magistrale completamente in inglese in “International relations”. Conferenza stampa martedì 11 luglio ore 12 aula Spinelli-Scienze Politiche-Federico II. Con Gaetano Manfredi, Arturo De Vivo, Marco Musella, Valeria Fascione, Sebastiano Maffettone, Maurizio Barracco, Salvatore Strozza e Maria Carmela Agodi.

La Federico II di Napoli è sempre all’avanguardia nazionale per l’offerta accademica universitaria e post universitaria.  Martedì 11 luglio alle ore 12, presso l’aula Spinelli del Dipartimento di Scienze Politiche della Federico II in via Rodinò 22, sarà infatti presentato il Corso di Laurea Magistrale in”International relations” completamente in lingua inglese. Una specializzazione così alta da renderlo unico nel suo genere nel Sud e tra i pochissimi in Italia.

A presentare l’iniziativa così eccellente saranno il Magnifico Rettore dell’Università degli Studi di Napoli  Federico II Gaetano Manfredi, il Pro-Rettore Arturo De Vivo, il Direttore del Dipartimento di Scienze Politiche Federico II Marco Musella, il coordinatore del nuovo corso Salvatore Strozza, il Presidente del Banco di Napoli Maurizio Barracco, l’Assessore regionale alle Start Up-Innovazione-InternazionalizzazioneValeria Fascione, il consigliere del Presidente della Regione per la Cultura Sebastiano Maffettone, la coordinatrice del corso di studi in Servizio Sociale  Maria Carmela Agodi.

L’obiettivo del Corso

Il corso si propone di formare un professionista altamente specializzato non solo nel profilo accademico, ma che possegga anche un ampio respiro culturale di livello europeo. Un esperto di processi di internazionalizzazione aziendale impiegati in imprese, istituti senza scopo di lucro, ONG e istituzioni pubbliche. Un professionista in grado di offrire una lettura competente della situazione internazionale o di singoli Paesi esteri e sviluppare e organizzare i processi di internazionalizzazione delle istituzioni pubbliche e private. La Laura Magistrale in “Relazioni Internazionali” mira a formare specialisti in grado di analizzare criticamente i sistemi politici, le relazioni tra i paesi, le situazioni dei territori geopolitici, i motivi delle tensioni e dei conflitti, i modi di risoluzioni di tali conflitti, il ruolo delle organizzazioni internazionali, inclusa l’UE. In particolare, l’obiettivo è quello di fornire un’educazione solida di livello avanzato, estendendo e rafforzando le conoscenze, in particolare per quanto riguarda l’approccio internazionalista dei temi storici e politici, l’analisi economica globale.

Opportunità di carriera

A fianco dei tradizionali sbocchi nell’ambito diplomatico, delle organizzazioni governative e non governative, si dovrebbe considerare la sempre più ampia gamma di applicazioni nelle società, pubbliche e private, proiettate alla internazionalizzazione, incluse quelle operanti nel settore bancario e finanziario; nonché alle stesse amministrazioni pubbliche a livello centrale e locale. Le opportunità di lavoro possono essere individuate anche nella consulenza presso aziende e studi legali nel settore commerciale, per gli investimenti all’estero e l’arbitrato commerciale.

Requisiti per l’ammissione
Gli studenti possono accedere al Corso di Laurea Magistrale in Relazioni Internazionali se hanno una laurea triennale in classi L-16, L-36 o equivalenti in base a leggi precedentemente applicabili e posseggono una conoscenza dell’inglese almeno a livello B2 che sarà valutata attraverso una speciale intervista di pre-iscrizione. Essendo un corso, le cui attività educative saranno fornite interamente in inglese, questo requisito è obbligatorio per l’accesso.
Le iscrizioni si raccoglieranno dal 1 settembre al 31 ottobre 2017. Il modulo di iscrizione sarà effettuato attraverso la registrazione del sito online al sito.

Commenta